Sp47 al buio da oltre un anno. Lampade nuove consegnate al Comune di Alcamo un mese fa

1585

ALCAMO. Si trova ancora totalmente al buio il tratto di strada Provinciale 47 che collega le città di Alcamo e di Castellammare del Golfo con con l’autostrada A29 Palermo Mazara del Vallo. Il tratto interessato è quello vicino all’ex sala Panorama. Della questione avevamo già scritto l’anno scorso e dalla provincia di Trapani ci erano arrivate rassicurazioni sull’imminente sostituzione delle lampade. Superati gli iniziali problemi di fondi del Libero Consorzio Provinciale di Trapani (ex Provincia), era stato trovato un accordo con il Comune di Alcamo: l’ex Provincia avrebbe acquistato le lampade nuove e il Comune di Alcamo avrebbe disposto la sostituzione. Ma ad oggi, a distanza di oltre un anno dalla segnalazione di moltissimi utenti al nostro giornale e all’ex Provincia, niente è stato fatto. Dagli uffici del Servizio Tecnico e Viabilità provinciale ci confermano che le lampade sono state acquistate e consegnate al Comune oltre un mese fa, proprio per questo motivo nella giornata di oggi il dirigente che ha seguito l’iter ha predisposto una nota al Comune di Alcamo per capire i motivi di tale ritardo. Dal Comune arrivano rassicurazioni sull’imminente sostituzione, ma resta l’enorme disagio arrecato in un tratto di strada molto trafficato, soprattutto in questo periodo estivo in cui molti alcamesi si spostano nella vicina Alcamo Marina o nella città di Castellammare. Del caso si era interessato, sollecitando il Commissario Straordinario della Provincia di Trapani dott. Raimondo Cerami, anche il Deputato alcamese alla Camera Antonio Lombardo.

Sempre sulla stessa strada, poco distante dagli incroci al buio, resta la frana di parte della carreggiata, di competenza sempre dell’ex Provincia, che peggiora giorno dopo giorno.

CONDIVIDI
Commenti Facebook
Articolo precedenteLa bandiera arcobaleno sul balcone del Municipio
Articolo successivoCastellammare, Ospiti Sprar ripuliscono cala marina
Emanuel Butticè
Emanuel Butticè. Castellammarese classe 1991, giornalista pubblicista. Laureato in Scienze della Comunicazione per i Media e le Istituzioni all’Università degli Studi di Palermo con una tesi sul rapporto tra “mafia e Chiesa”. Ama viaggiare ma resta aggrappato alla Sicilia con le unghie e con i denti perché convinto che sia più coraggioso restare.