Castellammare, finanziati due importanti progetti. L’ex Sindaco Coppola: “Opere di grande importanza per la città”

2448

CASTELLAMMARE DEL GOLFO. L’Assessorato del Territorio e dell’ambiente con decreto del suo dirigente generale, Dott. Giuseppe Battaglia, ha pubblicato la graduatoria provvisoria delle operazioni ammesse a finanziamento per il PO FERS SICILIA 2014/2020 “Interventi di messa in sicurezza e per l’aumento della resilenza dei territori più esposti a rischio idrogeologico e di erosione costiera”. Ad annunciarlo l’ex Sindaco Nicolò Coppola, oggi consigliere comunale di opposizione. Si tratta di progetti voluti e realizzati dall’ex Amministrazione Comunale da lui guidata.

“Sono opere di grande importanza per il territorio di Castellammare esposto al rischio idrogeologico ed alla erosione della sua spiaggia. ” – ha spiegato Coppola – Figurano ai primi posti e quindi arrivano a finanziamento due progetti presentati e seguiti  dalla precedente amministrazione e consistenti: Messa in sicurezza del costone antistante la via Fugardi e conseguente mitigazione del rischio idrogeologico per un importo di € 1.452.260,69; Lavori di ripascimento della spiaggia plaja per un importo di  € 1.470.000,00.

Il primo progetto, di livello esecutivo, è stato realizzato dall’Ing. Leo Odisseo e dal Prof. Guido Umiltà che hanno fatto squadra con l’ufficio tecnico del comune. – ha sottolineato Coppola – Il secondo progetto, di livello preliminare, è stato realizzato dall’equipe del 3° settore dell’U.T., allora diretto dall’ing. Simone Cusumano con la fondamentale consulenza dell’ Ing. Rocco Ricevuto.

La messa in sicurezza della via Fugardi è un annoso problema assai delicato perché interessa il quartiere Case Nuove e può ben definirsi un balcone sul golfo. Negli anni si è più volte tentato di trovare il finanziamento ed ora finalmente sembra arrivato il momento buone grazie a questo al percorso tracciato dall’asse 5, azione 5.1.1.

Il secondo intervento interessa la nostra spiaggia Plaja, che negli anni, da quando soprattutto è stato allungato il molo di sottoflusso, ha subito una costante erosione a causa della deviazione delle correnti marine. Questo progetto consentirà di ridare alla spiaggia una nuova dimensione.

È corretto fornire questa informazione per gratificare quanti, componenti della precedente amministrazione hanno collaborato anche con il coinvolgimento appassionato di tanti che credevano nella necessità di intercettare i finanziamenti europei che ci sono ancora per qualche anno, e di per sé sono destinati a cambiare il volto di questa nostra Sicilia.

Questo è un periodo politico particolare perché i tempi della semina coincidono con quelli della raccolta, stanno arrivando tanti finanziamenti e bisogna lavorare contemporaneamente sulla loro realizzazione e sulla intercettazione dei bandi che ogni giorno vengono pubblicati.

Abbiamo tutti il dovere di vigilare, ma compete alla struttura comunale non vanificare nessuna occasione, ma noi tutti consiglieri comunali e non, dobbiamo spingere affinché vengano colte tutte le occasioni offerte dai bandi europei. Il nostro ruolo – conclude l’ex Sindaco Nicolò Coppola – di consiglieri comunali ci obbliga a fare la nostra parte, ma nessuno deve sentirsi esentato da questo impegno verso la nostra città”.

CONDIVIDI
Commenti Facebook
Articolo precedenteAlcamo in ginocchio: mancano servizi primari e prospettive per la città
Articolo successivoSalemi, donati due defibrillatori alla città