Diritti Umani il pane della civiltà

1224

È il titolo del libro di Leonardo Di Franco

Quando si parla di diritti umani, forse ci si dimentica da quali condizioni, disumane, siamo partiti e quale sia stato il lungo cammino che abbiamo dovuto percorrere per vedere affermati quei diritti, inalienabili e universali, per dare pari dignità agli Uomini.

La strada per la conquista dei diritti umani è stata lunga e tortuosa, per nulla facile da percorrere. Leonardo Di Franco, nel suo libro “Diritti umani il pane della civiltà”, edito dalla casa editrice Ernesto Di Lorenzo, ha fatto un veloce excursus storico per arrivare alla Dichiarazione Universale dell’ONU del 1948 e alla più recente Carta di Palermo del 2015. Questo è un libro che (forse) non vuole avere pretese accademiche ma, che sicuramente dovremmo tenere a casa, come un manuale da poter consultare all’occorrenza per tenere viva la memoria sulle conquiste fatte senza darle per scontate, per non dimenticare da dove siamo partiti e dove siamo arrivati oggi.

L’articolo 1 della Dichiarazione Universale dei Diritti Umani afferma: “tutti gli esseri umani nascono liberi e uguali in dignità e diritti. Essi sono dotati di ragione e di conoscenza e devono agire gli uni verso gli altri in spirito di fratellanza”. I Diritti Umani fanno parte di quei valori irrinunciabili da tenere sempre vivi come se fossero una fiammella che da un momento all’altro, il vento della prepotenza, potrebbe spegnere.

A seguire le video interviste a Leoluca Orlando Sindaco di Palermo e dell’avvocato Leonardo Di Franco.

CONDIVIDI
Commenti Facebook
Articolo precedenteFasi finali regionali di calcio a 5 “SCENDI IN CAMPO”
Articolo successivoControlli a Guidaloca, è stato chiuso uno stabilimento balneare
Fulvio Catalanotto
Fulvio Catalanotto nasce in Sicilia, terra, secondo lui, al centro del mondo. Formatore ed esperto dei processi formativi con la passione per la comunicazione e l'informazione. È un ascoltatore cronico di Rosa Balistreri.