“L’Università per le città che vogliamo”

565

TRAPANI. “Proficua seduta assembleare, stamani, al Consorzio Universitario della Provincia di Trapani, di cui il Comune di Trapani è parte con una dotazione annuale di € 154.937,07 (altri Comuni: Marsala con € 103.290,00, Castelvetrano con € 10.329,00, Calatafimi Segesta con € 2.582,28, Castellammare del Golfo con € 3.100,00, Paceco con € 2.582,28, San Vito Lo Capo con € 3.098,70 e Valderice con € 2.600,00)”. Ad affermarlo il Sindaco di Trapani Giacomo Tranchida.

“Approvato il consuntivo 2018 con un avanzo di € 313.340,88, disponibili € 75.349,06, ed il previsionale 2019/2021. Aggiornato – su richiesta da parte del Comune di Marsala – il punto per la designazione del Consigliere di Amministrazione di spettanza dei Comuni, sulla candidatura avanzata dal Comune di Trapani (Prof. Vito Franco). Accolta e condivisa dall’Assemblea la proposta del Sindaco di Trapani di coinvolgere i Comuni della ex Provincia nel sodalizio, in rapporto ai parametri popolazione residente e studentesca, parimenti di arrivare (con tali presupposti) ad una ricomposizione del datato contenzioso con il Comune di Erice, peraltro titolato in loco di un investimento pubblico/privato per la realizzazione del campus universitario”.

Al pari, condivisa l’ulteriore proposta di Tranchida circa la necessità di allargare il confronto con altri enti pubblici, ASP in primis, circa un possibile partenariato (per la riqualificazione del patrimonio immobiliare – es. ex Ospedale Rocco La Russa, esteso anche ai privati, oltre che all’ospedale marsalese) volto anche ad ospitare formazione di qualità nel campo socio-sanitario. Adesso si attende la disponibilità del Rettore Micari per pianificare un possibile incontro – confronto con i Comuni.

CONDIVIDI
Commenti Facebook
Articolo precedenteSanta Flavia: domani inaugurazione passerella per disabili. La Uilpa presente: “Iniziative che portano lustro alla Polizia Penitenziaria”
Articolo successivoEuropee, quando i numeri ci raccontano la “cruda realtà”