Da Alcamo al Monte Everest, un “piccolo” sogno che si avvera (VIDEO-FOTO)

7135

Federico Cruciata, giovane medico alcamese, appassionato di sport (estremi) e di avventura ha realizzato un suo sogno. Scalare il Monte Everest. Il Monte Everest, con i suoi 8.848 metri, è la montagna più alta del mondo. Si trova nella catena dell’Himalaya al confine tra il Nepal e il Tibet e, essendo la montagna più alta del mondo, l’Everest è sempre stata una meta ambita per gli alpinisti di tutto il mondo. Federico, unico siciliano del gruppo, è arrivato a quota 5600 metri di altitudine.

Federico Cruciata, è un ragazzo di appena trent’anni medico dentista con una grande voglia di scoprire il mondo e di mettersi in gioco. Questa sua passione per l’avventura, lo accompagna fin da quando era piccolo che, ben presto, lo ha portato ad avvicinarsi all’associazione educativa che più di ogni altra vive di avventura e di scoperta. L’associazione è quella Scout. Federico inizia a vivere con gli occhi di un bambino, fin dalla branca dei lupetti, quel mondo nuovo fatto di scoperte e di avventura sempre sognato. Il suo legame con il mondo scout è talmente forte che Federico ha portato con sé sull’Everest il fazzolettone con i colori del suo gruppo scout.

Federico è uno spirito libero che ha girato tanti Paesi, consapevole che ha ancora tante esperienze da vivere in giro per il mondo, quel mondo che lui vive e guarda con entusiasmo, sapendo che una nuova avventura lo porterà alla sua prossima meta.

Buona Strada Federico!

A seguire la video intervista del Dott. Cruciata.

CONDIVIDI
Commenti Facebook
Articolo precedenteAeroporto e scuole, i sindacati chiedono al Prefetto la costituzione di tavoli per affrontare le vertenze
Articolo successivoInaugurazione infopoint turistico Alcamo: inaccessibile ai disabili. La denuncia del movimento #solounminuto
Fulvio Catalanotto
Fulvio Catalanotto nasce in Sicilia, terra, secondo lui, al centro del mondo. Formatore ed esperto dei processi formativi con la passione per la comunicazione e l'informazione. È un ascoltatore cronico di Rosa Balistreri.