Il Comune di Castellammare del Golfo parte civile nel processo “Palude”

1523

CASTELLAMMARE DEL GOLFO. Il Comune di Castellammare si costituirà parte civile nel processo scaturito dall’Operazione “Palude” condotta nel novembre scorso dalla Guardia di Finanza. Nell’operazione sono coinvolti, tra gli altri, l’ex dirigente del Ufficio Tecnico del Comune Ing. Simone Cusumano e gli imprenditori Antonio e Antonino Severino Caleca.

Infatti con delibera del 21/03/2009 l’Amministrazione Comunale si è impegnata a costituirsi parte civile in tutti i procedimenti penali riguardanti fatti illeciti, tentati o ideati nel proprio territorio al fine di tutelare gli interessi del Comune e dei suoi cittadini. Nella delibera di giunta dello scorso 2 maggio si legge che “il Comune di Castellammare del Golfo è persona offesa nell’instaurato processo penale”, così la decisione del Sindaco e di tutta la giunta di nominare un legale per la costituzione di parte civile nell’udienza preliminare dello scorso 7 maggio davanti al GUP del Tribunale di Trapani dott. Emanuele Cersosimo, contro l’ex dirigente comunale e i due imprenditori castellammaresi. Il Comune ha affidato l’incarico all’Avvocato Vincenzo Abate.

All’Ing. Cusumano viene contestato il reato di concorso per corruzione e turbata libertà degli incanti, in quanto avrebbe, secondo l’accusa, affidato del lavori diretta in somma urgenza a ditte amiche.

CONDIVIDI
Commenti Facebook
Articolo precedenteCous Cous Fest, Mahmood in concerto gratuito a San Vito Lo Capo
Articolo successivoMarsala. Incidente mortale sul lavoro. Tumbarello (Uil): “Necessarie maggiori misure di sicurezza e prevenzione”
Emanuel Butticè
Emanuel Butticè. Castellammarese classe 1991, giornalista pubblicista. Laureato in Scienze della Comunicazione per i Media e le Istituzioni all’Università degli Studi di Palermo con una tesi sul rapporto tra “mafia e Chiesa”. Ama viaggiare ma resta aggrappato alla Sicilia con le unghie e con i denti perché convinto che sia più coraggioso restare.