Infermiera salva un uomo nel fiume San Bartolomeo tra Alcamo e Castellammare: plauso del sindacato Nursid

16078

CASTELLAMMARE DEL GOLFO. Un’ infermiera ha salvato, nella giornata di ieri, un uomo che si è lanciato nel fiume San Bartolomeo, al confine del territorio tra Castellammare del Golfo e Alcamo Marina.

La giovane professionista si chiama Rossella Accardo, alcamese di 27 anni. La prontezza dell’infermiera merita un encomio. Senza pensarci due volte alla vista dell’uomoi nel fiume, ha chiamato i soccorsi insieme ad alcuni passanti e successivamente si è tuffata nel fiume San Bartolomeo, che in quella zona è profondo e presenta delle acque torbide. Dopo aver recuperato l’uomo, un anziano, lo ha rianimato per una ventina di minuti in attesa dei soccorsi, riuscendo a strapparlo alla morte.

Immediato il plauso del sindacato delle professioni infermieristiche Nursid: “Vogliamo congratularci ed esprimere tutto il nostro apprezzamento per il valoroso gesto di una giovane infermiera alcamese che con grande coraggio ha salvato un uomo da morte certa tuffandosi in un fiume e recuperando il corpo per poi rianimarlo”. Questo il commento del Nursind di Trapani guidato da Salvo Calamia.

 “Il coraggio e il sangue freddo nell’azione – dice Calamia – dimostrano il grande attaccamento alla professione e ottime competenze. Questo episodio è solo l’ultimo di una lunga serie che vede protagonisti infermieri, una categoria che merita di essere valorizzata per il ruolo fondamentale svoltò nella sanità a tutela della salute dei pazienti”.

CONDIVIDI
Commenti Facebook
Articolo precedenteStrada franata Alcamo-Alcamo Marina (SP47): situazione indecorosa da diversi mesi
Articolo successivoVoragine ad Alcamo in via Gregorio Speciale
Marcello Contento
Marcello Contento, nasce a Palermo nel 1982, vive la sua vita tra la Sicilia e la Toscana. Giornalista, insegnante di economia aziendale e lettore incallito di Tex e Alan Ford.