Non è stato un omicidio

14278
La morte di Gianni Genna, la conferma arriva dal medico legale, ma si farà ugualmente l’autopsia. Si sospetta una morte per un mix di alcol e droga, e qualcuno si sarebbe liberato del corpo abbandonandolo nel luogo del ritrovamento
Il giovane marsalese, Gianni Genna, 27 anni, scomparso  sabato scorso, è stato trovato senza vita oggi , attorno a mezzogiorno, nelle campagne marsalesi. Il corpo era dietro un casolare tra le contrade Digerbato e Ciavolotto, nell’entroterra di Marsala. In un primo momento si era pensato ad un omicidio, ma la ricognizione cadaverica lo ha escluso. Tra i primi ad arrivare sul posto, dopo che i vigili del fuoco hanno trovato il corpo sotto un grosso albero, nel corso delle ricerche condotte per rintracciare il giovane, sono stati i suoi familiari.  “Cosa ti hanno fatto? Cosa ti hanno fatto?” ha gridato la madre di Gianni Genna dopo avere visto e riconosciuto il cadavere del figlio. Scene strazianti, con altri familiari, il padre, il fratello del giovane, che hanno gridato “Bastardi, bastardi!”.  Sul posto anche l’avvocato della famiglia, Luigi Pipitone: “Gianni era un ragazzo non violento – ha detto il legale – Aveva qualche piccolo problema, ma era buono”. A condurre le indagini sono i poliziotti della Squadra Mobile di Trapani coordinati dal sostituto procuratore di Marsala, Giulia D’Alessandro. La ricognizione cadaverica ha quindi escluso una morte violenta, per mano omicida, ma bisognerà attendere l’esito dell’autopsia. In queste ore, infatti, i poliziotti stanno sentendo gli amici con i quali Genna ha trascorso la serata di sabato scorso, peraltro in un locale non distante dal luogo di ritrovamento del cadavere. Tra le ipotesi della sua morte vi sarebbe quella che il giovane abbia ingerito un mix di alcol e droga, cosa che quindi avrebbe provocato il decesso, e secondo questa ipotesi qualcuno si sarebbe liberato in campagna del corpo del giovane quando oramai era deceduto.
CONDIVIDI
Commenti Facebook
Articolo precedenteAiello contro Gaetti
Articolo successivoScontro frontale tra due auto sulla strada per Alcamo Marina
Rino Giacalone
Rino Giacalone, direttore responsabile e cronista di periferia. Vive nel capoluogo trapanese sin dalla sua nascita. Penna instancabile al servizio del territorio e alla ricerca della verità.