Abbattimento alberi. UDC Alcamo: “Se non è stata fatta una determinata verifica tecnica ci troviamo davanti ad un “delitto” ambientale”

1631

Ad Alcamo sempre più protagonista la vicenda di alcuni alberi abbattuti. L’UDC di Alcamo presenta un’interrogazione

Far luce sulla vicenda, questo sembra essere la prima richiesta di un’interrogazione presentata dal gruppo UDC di Alcamo in Consiglio Comunale, ma il contenuto della stessa non si esaurisce, infatti dopo una premessa che individua gli alberi oggetto dell’interrogazione in quelli che sono stati abbattuti in Piazza Castello e nella zona cimitero, che sottolinea che si tratta di piante quasi “storiche” “nel panorama urbano che tutti noi da piccoli abbiamo conosciuto e ammirato” e infine che da “una semplice ispezione visiva sembrano essere in perfetto stato ed in perfetta salute”, Allegro, Norfo e Messana chiedono il perché e “quali esigenze hanno mosso l’amministrazione a procedere a tale radicale provvedimento”.

Il gruppo UDC in sintesi interroga l’amministrazione, dopo aver fatto un’altra premessa, cioé che la sicurezza dei cittadini deve sempre essere messa a primo posto, per sapere quale Ufficio Comunale competente ha effettuato una reale verifica della stabilità di tali piante, redigendo quello che in gergo si chiama la “Visual tree Assessment“*, e se tale verifica è stata effettuata, quale professionista abilitato e con quali metodologie scientifiche è stata condotta. Infine una seconda delucidazione, cioé qualora questa è stata effettuata il gruppo UDC ne richiede la copia.

Continua l’interrogazione asserendo che se tali accorgimenti non sono stati espletati ci si troverebbe dinanzi “ad un vero e proprio scempio, che sfregia il paesaggio urbano, un “delitto” ambientale non giustificato da alcuna ragione di sicurezza.

Infine Allegro, Norfo e Messana chiedono di conoscere con quale metodo di gara sono stati affidati i lavori dei tagli, il costo complessivo e il destino finale della legna recuperata.

*Valutazione visiva dell’albero su basi biomeccaniche

All’interrogazione sono state allegate queste foto

CONDIVIDI
Commenti Facebook
Articolo precedente“Il coccodrillo si è affogato. Mezzogiorno: cronache di un fallimento annunciato e di una possibile rinascita” di Massimo Busetta
Articolo successivoAveva costruito una serra per la produzione di marijuana, arrestato dalla Polizia di Stato
Eros Bonomo
Eros “Libero” Bonomo, Giornalista siciliano, vive ad Alcamo, il cui lavoro è incentrato su Passione, Rispetto e Indipendenza, così da informare al meglio i cittadini. Grande “divoratore” di Dylan Dog, musica e libri, in particolare di storia politica. Motto: “Non sarai mai solo con la schizofrenia”.