“Ritornare ad essere insieme ed UNITI” per Castelvetrano

750

CASTELVETRANO. “C’è una Città da ricostruire. C’è una attività amministrativa da ripensare. C’è un tessuto sociale da ricucire. C’è una storia diversa da raccontare a Castelvetrano” . Inizia così un comunicato del centro sinistra unito (Partito Democratico, PSI, Radicali Italiani, Sinistra storica e sociale). La vicenda giudiziaria che si è abbattuta ancora una volta sulla città ha portato molti ad un’ulteriore presa di coscienza e quindi a delle reazioni e tra queste quella politica del centro sinistra unito con un comunicato che continua così:

“C’è da riaffermare che la morale pubblica, i valori della centralità della persona, della difesa delle fasce deboli, della tutela dell’ambiente, della solidarietà tra le genti, della libertà delle scelte, i principi dell’interesse collettivo, del progresso civile, della lotta alla mafia e al malaffare, non sono più negoziabili nella nostra Città che ha, oggi più che mai, l’aspirazione a vivere in una società giusta e moralmente non compromessa.

Su queste premesse, l’area politica del centrosinistra, democratica, riformista, socialista e solidale, della sinistra storica e sociale, dei diritti civili e della sensibilità radicale, hanno ritenuto necessario ritornare ad essere insieme ed UNITI, condividendo un’azione di responsabilità collettiva che tenga insieme le nostre IDEALITÀ con capacità e praticità amministrativa: una programmazione a lunga scadenza, una gestione della cosa pubblica efficiente e trasparente, una attenzione alle opere e alle azioni per le primarie necessità della Città, una progettazione partecipata dal centro storico fino alle periferie, uno sviluppo economico ed una mobilità sostenibili, una sensibilità ecologica ed ambientale nella gestione del territorio.

Per rappresentare la nostra programmazione, proponiamo alla Città la candidatura a Sindaco di PASQUALE CALAMIA, punto di riferimento di questi valori, garante di questo progetto politico e forte di una pregressa esperienza amministrativa. Oggi c’è una scelta diversa, una opportunità in più per la Castelvetrano che vogliamo”.

CONDIVIDI
Commenti Facebook
Articolo precedenteProcesso alle maestre
Articolo successivoPremio alla Calcestruzzi Ericina Libera