Polo aeroportuale della Sicilia occidentale, Tranchida: “Situazione inaccettabile”

730

TRAPANI. Nella mattinata di oggi, durante il convegno sull’Area Vasta organizzato dal Comune di Marsala, duro confronto tra il Sindaco di Trapani Giacomo Tranchida  e il sindaco di Palermo Leoluca Orlando, in ordine all’impasse circa la creazione del polo aeroportuale della Sicilia occidentale.

“Il “nodo” ha una sua storia: Ryanair assicurava su Trapani 2 milioni  di arrivi, con un corrispettivo di 7 € a passeggero; Palermo fagocita nel tempo Birgi – colpevole la latitanza della Regione, vedasi vicenda soppressione provincie, etc – offrendo 11 € a passeggero a Ryanair e dirottando, di fatto, 2milioni di passeggeri da Trapani a Palermo.  Un’operazione, di fatto, deprecabile di cannibalismo politico rispetto ad un’auspicabile e nobile visione di area vasta/sistema reti, Etc, dove gli attori, politici in primis, dovrebbero impegnarsi senza “fregar” compagno di viaggio. Una condotta che, paradossalmente, alla fine – ha spiegato il Sindaco – rafforza anche il monopolio della compagnia irlandese low cost. Nel frattempo la proposta del presidente Musumeci della creazione di due sistemi aeroportuali non decolla perché Palermo fa il “prezioso”?

“Si è creata una situazione inaccettabile – ha dichiarato Giacomo Tranchida -. Al Sindaco Orlando ho detto con forza e chiarezza che non si può venire in questa provincia a parlare di area vasta, sistema integrato e invece si pensa di continuare a cannibalizzare il nostro territorio che, per la sua vocazione naturale, punta il suo futuro sull’unica industria strategica di cui può godere: il turismo”.

CONDIVIDI
Commenti Facebook
Articolo precedente“Aeroporti e aerei per la Sicilia”, un incontro con il Ministro Toninelli
Articolo successivoIndagine Pionica, al via processo a Marsala