“Artimisia”, ecco gli indagati

4013

Sono 43 i soggetti indagati dalla Procura di Trapani nell’indagine tra politica e massoneria

Ecco i nomi di tutti gli indagati:

LO SCIUTO Giovanni n. Castelvetrano 4.2.1963;

GENCO Paolo n. Salemi 6.9.1954;

Associazione Nazionale Famiglie Emigrati Delegazione Sicilia 

BARONE Vincenzo n. Trapani 22 novembre 1954; 

MAGRO Gaspare n.  Caltagirone 5 giugno 1965;

ANGILERI Giuseppe n. Marsala 4 marzo 1957;

MORTILLARO Maria Luisa n. Marsala 15 dicembre 1956;

CALCARA Isidoro n. Castelvetrano 18 giugno 1963;

PASSANANTE Salvatore n. Castelvetrano 28 marzo 1960;

VIRGILIO Salvatore n. Erice 12 ottobre 1971   

GIAMMARINARO Vincenzo n. Castelvetrano 20 novembre 1959

GIACOBBE Salvatore, n. Castelvetrano 3 maggio 1970

SALUTO Giorgio n. Trapani  1 maggio 1957

CASCIO Francesco n. Palermo 17 settembre 1963

CORSO Arturo n. Salemi 9 marzo 1958

ORLANDO Rosario n. Alcamo 5 maggio 1951 

BACCHI Gaetano n. Santa Ninfa 13.11.1930

RODOLICO Vito Maria Anselmo n. Marsala 18.12.1962

BARBA Adelina n. San Biagio Platani 21.12.1970

GENNA Sebastiano n. Marsala 9.2.1951

DI LIBERTO Giovanna Ivana n. Alcamo 15.4.1986

CAMMARERI Giuseppe n. Marsala 2.7.1965

LENTINI Vincenza Daniela n. Marsala 17.4.1967

SALERNO Gaetano Castelvetrano 30.7.1977

DI GIORGIO Antonio n. Palermo 14.5.1973

CAMMISA Alessio n. Palermo 18.5.1975

FILIPPI Giuseppe n. Alcamo 30 luglio 1959

BARRESI Antonietta n. Castelvetrano 11 agosto 1962

BIONDO Zina Maria n. Sadusky (USA) 13.8.1970 

LAGALLA Roberto n. Bari 16 aprile 1955    

MESSINA DENARO Francesco n. Castelvetrano18 agosto 1961

CHIOFALO Vincenzo n. Castelvetrano 8 giugno 1954

GERACI Tommaso n. Castelvetrano 8 dicembre 1954

SALVO Vincenzo n. Castelvetrano 15.4.1958

MARCHESE Anna Maria n. Salemi 22.6.1972

BUA Domenico n. a Palazzo Adriano  04.07.1986

BERLINO Giuseppe n. Castelvetrano 31 agosto 1978

ERRANTE Felice Junior n. Latisana 8 luglio 1975

NOTO Antonina Daniela n. Castelvetrano il 14 marzo 1981

PERRICONE Luciano n. Trapani il 6 ottobre 1956

MACCHIAROLA Giovannantonio n. Agrigento 23 gennaio 1976

LI CAUSI Valentina n.  Castelvetrano il 2.4.1986 

CLEMENTE Filippo Daniele n. Castelvetrano 18 aprile 1986

Il gip del Tribunale di Trapani, giudice Cersosimo, ha disposto le seguenti misure cautelari:

destinatari di ordinanza di custodia cautelare in carcere

LO SCIUTO Giovanni n. Castelvetrano 4.2.1963;

GENCO Paolo n. Salemi 6.9.1954;

MAGRO Gaspare n.  Caltagirone 5 giugno 1965;

ANGILERI Giuseppe n. Marsala 4 marzo 1957

CALCARA Isidoro n. Castelvetrano 18 giugno 1963

PASSANANTE Salvatore n. Castelvetrano 28 marzo 1960

VIRGILIO Salvatore n. Erice 12 ottobre 1971   

GIACOBBE Salvatore, n. Castelvetrano 3 maggio 1970

ORLANDO Rosario n. Alcamo 5 maggio 1951 

BERLINO Giuseppe n. Castelvetrano 31 agosto 1978

Destinatari di ordinanza di misura cautelare agli arresti domiciliari

MORTILLARO Maria Luisa n. Marsala 15 dicembre 1956

GIAMMARINARO Vincenzo n. Castelvetrano 20 novembre 1959

CASCIO Francesco n. Palermo 17 settembre 1963

BARBA Adelina n. San Biagio Platani 21.12.1970

GENNA Sebastiano n. Marsala 9.2.1951

DI LIBERTO Giovanna Ivana n. Alcamo 15.4.1986

CAMMARERI Giuseppe n. Marsala 2.7.1965

LENTINI Vincenza Daniela n. Marsala 17.4.1967

SALERNO Gaetano Castelvetrano 30.7.1977

DI GIORGIO Antonio n. Palermo 14.5.1973

CAMMISA Alessio n. Palermo 18.5.1975

BARRESI Antonietta n. Castelvetrano 11 agosto 1962

MESSINA DENARO Francesco n. Castelvetrano18 agosto 1961

CHIOFALO Vincenzo n. Castelvetrano 8 giugno 1954

GERACI Tommaso n. Castelvetrano 8 dicembre 1954

ERRANTE Felice Junior n. Latisana 8 luglio 1975

PERRICONE Luciano n. Trapani il 6 ottobre 1956

Destinatari di misura coercitiva dell’obbligo di dimora

LI CAUSI VALENTINA N.  CASTELVETRANO IL 2.4.1986 

CLEMENTE FILIPPO DANIELE N. CASTELVETRANO 18 APRILE 1986

CORSO Arturo n. Salemi 9 marzo 1958

BACCHI Gaetano n. Santa Ninfa 13.11.1930

BIONDO ZINA MARIA N. SADUSKY (USA) 13.8.1970

Destinatari di misura interdittiva

SALUTO GIORGIO N. TRAPANI  1 MAGGIO 1957.

CONDIVIDI
Commenti Facebook
Articolo precedenteDepositate le motivazioni
Articolo successivoOperazione Artemisia. Fava: “Troppi casi di intreccio malato affari politica. Non si può lasciare a soli magistrati compito intervenire”