L’Alcamo Futsal non passa ad Agrigento

637

Ventunesima giornata di campionato in serie C2, l’ Alcamo Futsal è alla ricerca di pesanti punti per qualificarsi ai playoff, cerca quindi bottino pieno in casa del Concordia di Agrigento, i padroni di casa avevano iniziato bene il campionato, per poi perdersi nelle ultima giornate, reduci infatti di nove sconfitte consecutive.
La partita inizia con i padroni di casa che si rendono pericolosi e riescono a portarsi in vantaggio, risultato di 1-0.
L’ Alcamo Futsal risponde subito e trova il pari con La Russa, risultato di 1-1.
I bianconeri cercano il gol del vantaggio, che arriverà con Stabile dopo il palo colpito da Parrino, il primo tempo si conclude con il risultato di 1-2.
Il secondo tempo inizia con i padroni di casa che cercano una reazione e hanno la possibilità di pareggiare su calcio di rigore, quantomeno dubbio, che il Concordia non trasforma grazie all’ottimo intervento di Gaglio.
I padroni di casa peró continuano ad attaccare, trovando prima il gol del pari e poi portandosi in vantaggio, risultato di 3-2, qualche minuto dopo ci penserà Parrino a segnare il gol del pareggio.
Quando manco dieci minuti alla fine della partita l’Alcamo Futsal si porta nuovamente in vantaggio con Caradonna, risultato di 3-4.
Nei minuti finali arriva il blackout bianconero e i padroni di casa ne approfittano trovando prima il pareggio e poi anche il vantaggio, risultato di 5-4.
L’Alcamo Futsal non molla e cerca il gol del pari, ma è ancora il Concordia ad andare in gol, risultato di 6-4.
Nei minuti finali arriva il gol di Parrino su punizione che riapre la partita.
Gli ospiti cercano di trovare il gol del pari, ma sono ancora i padroni di casa ad andare in gol, portandosi sul 7-5 con il quale si chiude la partita.
Altra sconfitta fuori casa per i ragazzi di mister Gottuso, che adesso non possono più sbagliare e non devono perdere ulteriori punti e restare agganciati alla zona playoff.

Marco Eterno (giocatore Alcamo Futsal):
“Peccato per il risultato, noi potevamo fare di meglio, se non era per Giuseppe Gaglio che ci ha tenuto in partita per un bel po’, peccato per i alcuni errori che hanno condizionato la partita. Adesso pensiamo alla prossima”.
CONDIVIDI
Commenti Facebook
Articolo precedente“L’ospitalità extra alberghiera: quali opportunità di crescita?”, seminario a Castellammare del Golfo
Articolo successivoSopralluogo su monte Inici per valutare le condizioni delle pendici soggette a frane