La triathleta La Colla inizia positivamente la stagione agonistica 2019

944

Il 2019 inizia positivamente per la Triathleta Alcamese La Colla Marianna, orgoglio dei coach Personal Trainer e Kick Boxing Roberto Bresciani e Francesco Accardo, che con la loro professionalità e esperienza hanno saputo esaltare le qualità della triatleta Marianna, che si distingue sempre nelle competizioni sportive. Quest’anno già ha conquistato 5 Vittorie nelle gare regionali di ciclismo su strada, con inizio il 27gennaio a Castelvetrano, e poi Palermo Favorita, Brancaccio, Zen e Mazara del Vallo, tesserata in una delle società più prestigiose della Sicilia, AREABICI-Sl2, dove militano grandi campioni.

Grandi successi nella stagione agonistica: 2 Medaglie d’oro, 800 stile libero e 100 mt delfino, ai Campionati Regionali di Nuoto tenutosi 9/10 febbraio a Palermo, tesserata Polisportiva NADIR che vince il titolo REGIONALE

Altro prestigioso risultato aver conquistato il gradino più alto nella 7 edizione Granfondo Valle dei Vini, Prima prova di Campionato Regionale MTB, tenutasi il 10 Marzo a Sambuca di Sicilia,con un secondo posto di società e piazzamenti di rilievo per tutta la squadra Areabici-sl2 m.

Marianna ha sbaragliato tutte le avversarie con tenacia e determinazione, doti che la distinguono e non solo, anche con la capacità di anticipare le avversarie con intelligenza, è un atleta forte e completa.

La Colla ha dichiarato di essere soddisfatta dei risultati ottenuti, grazie al duro lavoro in palestra, in vasca, in bici e nella corsa, sempre seguita dagli istruttori Roberto Bresciani e Francesco Accardo a cui dedica tutte le sue vittorie e successi prestigiosi.

Marianna ringrazia anche i preparatori Mansueto Alessandro, Giuseppe Strano e l’osteopata fisioterapista Domenico D’Angelo.

CONDIVIDI
Commenti Facebook
Articolo precedenteAd Alcamo la seconda tappa della maratona marziale WTKA. Il Team Besciani si mette in evidenza.
Articolo successivoCastellammare: Giornata della Memoria e dell’Impegno in ricordo delle vittime innocenti delle mafie