Castellammare, primo incontro dei corsi “anticorruzione” avviati dall’amministrazione comunale

700

 

“Utilissimi per sensibilizzare se svolti con precisi criteri e guidati da esperti in materia. Il nostro personale interessato e partecipe”

CASTELLAMMARE DEL GOLFO. “Il corso di formazione anticorruzione è importante se incide concretamente nel corretto andamento della pubblica amministrazione e ieri, con la presenza di professionisti di alta qualità come il dottor Antonio Fresina e l’avvocato Luigi Cassata, abbiamo iniziato questo percorso per migliorare anche l’etica e la sensibilità del nostro personale nei confronti delle normative anticorruzione. Siamo tra le pochissime amministrazioni che organizzano veri corsi di formazione “anticorruzione” che riteniamo estremamente utili se svolti con precisi criteri e guidati da esperti in materia”.

Lo affermano il sindaco Nicola Rizzo e l’assessore alla Legalità Giacomo Frazzitta dopo la prima giornata di formazione “anticorruzione”rivolta ad amministratori ed impiegati comunali svoltasi al teatro Apollo Anton Rocco Guadagno. All’incontro hanno relazionato esperti quali l’avvocato Giacomo Frazzitta, presidente della camera penale di Marsala ed assessore alla Legalità della giunta di Castellammare, l’avvocato Luigi Cassata, penalista e organo di valutazione del Comune di Castellammare, il dottor Antonio Fresina, consulente esperto in anticorruzione. L’introduzione è stata curata dal segretario generale del Comune, dottor Manlio Paglino. “A questo incontro sul nuovo piano anticorruzione adottato dall’Ente e sulle novità legislative della legge denominata “spazzacorrotti”, che modifica il codice penale integrando i reati alla cui condanna consegue la pena accessoria dell`interdizione perpetua dai pubblici uffici, ne seguiranno altri con esperti del settore poiché -affermano il sindaco Nicola Rizzo e l’assessore Giacomo Frazzitta- i corsi di formazione per essere efficaci devono essere precisi e dettagliati su tutti gli aspetti delle norme ed essere spiegati in maniera concreta così da essere comprensibili anche a chi non ha competenze di settore. Abbiamo notato interesse e partecipazione dei nostri dipendenti e questo è per noi motivo di soddisfazione”.

CONDIVIDI
Commenti Facebook
Articolo precedente“Il Paradiso delle vergini”: spettacolo con Edoardo Siravo al teatro Apollo
Articolo successivoRacconti migranti/8. La storia di Lisa, in fuga per salvate il suo bambino: “Incinta nel deserto della morte”