Perde la vita l’Assessore Sebastiano Tusa, il cordoglio del mondo politico e non

825

Il mondo politico e non solo esprime il proprio cordoglio per la scomparsa dell’Asssessore Sebastiano Tusa, morto in un incidente aereo in Etiopia:

Domenico Surdi Sindaco di Alcamo: Esprimo tutto il mio cordoglio e quello della comunità alcamese per la scomparsa dell’assessore Sebastiano Tusa. Una tragedia che lascia senza parole.

Il sindaco di Castellammare del Golfo Nicola Rizzo, a nome dell’amministrazione comunale e dell’intera città di Castellammare del Golfo ha espresso «vicinanza alle famiglie delle vittime del disastro aereo in Etiopia e grande dolore per la scomparsa del professore Sebastiano Tusa, archeologo di fama internazionale ed attuale assessore regionale ai Beni Culturali».

«Sebastiano Tusa era legato da un sentimento di affetto, ricambiato, per la nostra città, per la quale si era speso con numerosi interventi culturali riguardanti testi, ritrovamenti e attività museali -afferma il sindaco Nicola Rizzo-. Oggi, in segno di lutto, terremo le bandiere del palazzo comunale a mezz’asta. Il nostro addolorato pensiero va alla famiglia alla quale si stringe la nostra città, esprimendo cordoglio e vicinanza, unitamente al Governo regionale,  per la perdita di un professionista di grande valenza che abbiamo avuto la possibilità di apprezzare come politico e l’onore di conoscere come uomo. La perdita di una persona perbene che ricorderemo con stima e affetto».

Dolore e vicinanza alla famiglia ed al Governo regionale espressa anche dal presidente Mario Di Filippi, a nome dell’intero consiglio comunale di Castellammare del Golfo .

Decio Terrana coordinatore politico regionale e responsabile nazionale Enti locali UDC: “Esprimo a nome di tutto il partito regionale dell’ Udc, del gruppo parlamentare, degli assessori regionali e amministratori locali, un sentito cordoglio alla famiglia per la prematura e tragica scomparsa dell’ Assessore Regionale Sebastiano Tusa. Uomo di straordinaria sensibilità umana, notevole valenza culturale e attivamente impegnato per lo sviluppo culturale della nostra terra. La sua scomparsa priva la Sicilia di uno studioso di fama internazionale che ha dato all’ archeologia un notevole contributo, priva la nostra terra del cuore di un uomo che ha manifestato tanta generosità, grande senso di responsabilità e impegno per la collettività. Alla famiglia Tusa e a tutte le famiglie di  coloro che sono deceduti  tragicamente a causa dell’ incidente aereo rivolgo le più sentite condoglianze”.
Giuseppe Lupo capogruppo PD all’ARS: “Sono profondamente addolorato per la tragica scomparsa di Sebastiano Tusa, assessore regionale ai Beni Culturali, persona di grande valore umano e professionale. Esprimo alla moglie e ai familiari sincero cordoglio a nome mio e dei parlamentari del gruppo PD all’Ars”.
Giacomo Tranchida Sindaco di Trapani: A margine del fine partita con la meritata vittoria del Trapani calcio, che insieme all Ass Abbruscato abbiamo goduto in mezzo ai tifosi in gradinata allo stadio, la terribile doccia fredda … la notizia dell’orribile morte di Sebastiano Tusa, unitamente ad altri italiani e tante altre vittime ancora. Parlo senza premettere titoli alla indiscussa e nota professionalità e cultura di Tusa, atteso che ho avuto l onore di condividere con lui, fianco a fianco e sempre più apprendendo, pezzi di cammino culturale in seno alla fondazione Erice Arte ove con spaventosa umiltà ma enorme disponibilità ha risposto alla mia chiamata diversi anni fa . Sebastiano era legatissimo alla nostra terra e al nostro mare … era sicuramente più favignanese, ericino e trapanese di tanti di nativa residenza … ma per scelta culturale prima ancora che professionale … così come abbiamo voluto insieme al Ceto Orefici e Unione Maestranze ricordarlo stasera dedicandogli la prima al concerto “note di passione” nella chiesa di San Nicola. Sebastiano lottava con gli strumenti della sua ricca cultura e capacità professionale per riscoprire e valorizzare la bellezza anche archeologica della nostra e del nostro mare. Martedì scorso insieme all Ass Rosalia D’Ali l’avevamo incontrato nel suo assessorato ..disponibile a sostenere l idea museale del palazzo di città “aperto” al territorio e alle città viciniori. Si era subito “infiammato” è fiducioso sul buon esito del bando per il recupero della Colombaia , ci aveva dato appuntamento proprio a dopo questo tragico viaggio in Etiopia. Sebastiano amava andare incontro alle avventure culturali, mentre combatteva il male che lo aveva attaccato e che era riuscito a contenere grazie anche al sostegno della moglie Valeria Patrizia Li Vigni, alla quale manifesto un infinito abbraccio. Abbiamo pensato insieme all ‘Ass D’Ali che il minimo che possiamo fare , non solo quale omaggio alla memoria, ma per trarne anche insegnamenti per il futuro, condividere con il Museo Pepoli, la Città di Erice e il Comune di Favignana, intanto, un modo/evento per dire che Sebastiano continua ancora a vivere e lottare per meglio tirar fuori da questa terra e dal nostro mare la bellezza che , frutto della storia può portarci nel futuro.

Sindaco delle Isole Egadi, Giuseppe Pagoto: “Uno dei pochi onori, dei pochi privilegi della politica, è rappresentato dalla possibilità di conoscere anche persone straordinarie, come era Sebastiano Tusa. Un amico delle nostre Isole che rimarrà nei nostri cuori e nella storia del nostro territorio, per sempre. Il nostro abbraccio e il nostro pensiero più commosso, va alla moglie Valeria e ai figli Andrea e Vincenzo. Proclameremo il lutto cittadino in segno di dolore e riconoscenza. Oggi, 10 marzo, ricorre l’anniversario  della Battaglia delle Egadi, che pose fine alla prima guerra punica e cambiò’ la storia del Mediterraneo con la vittoria dei Romani sui Cartaginesi. Il Professore Tusa va via in questo giorno, che assieme a tutti noi, era solito ricordare”.

CONDIVIDI
Commenti Facebook
Articolo precedenteAnche gli alunni della Futura Alcamo protagonisti del Carnevale alcamese 2019
Articolo successivoTH Alcamo vince ed è salva, ora…