Delegazione ASU C.mare del Golfo incontra il vice presidente della Commissione regionale lavoro

1753
D’Aganno Giovanni – Piazza Mirella – on. Pino Galluzzo – Bonventre Beatrice – Cassarà Maurizio – Sardo Vito

Ieri mattina si è svolto, a Palazzo dei Normanni a Palermo, un incontro, promosso da Giovanni D’Aguanno di Diventerà Bellissima, nonché Consigliere Comunale di Castellammare 2.0, tra una delegazione dei 64 lavoratori ASU di Castellammare e l’on. Pino Galluzzo di Diventerà Bellissima Messina e vice presidente della Commissione regionale Cultura, formazione e lavoro, presente all’incontro anche Vito Sardo esponente regionale di ALE UGL. Naturalmente al centro dell’evento la questione stabilizzazione. Gli ASU la scorsa settimana avevano portato l’attenzione sulla loro situazione, facendo uno sciopero di tre giorni, per far prendere posizione alle amministrazioni locali e contemporaneamente sensibilizzare il Governo regionale di Nello Musumeci.

L’incontro di ieri sembra aver creato un primo contatto con esponenti regionali e oltretutto sembrerebbe certo anche un risultato concreto, infatti l’On. Galluzzo, pur sottolineando, in sintesi, che non era lì per regalare sogni, ha anche detto che il Governo regionale ha a cuore la loro vicenda, come è successo per i precari contrattisti. Una prova, portata al tavolo dell’incontro, delle intenzioni del Governo Musumeci è che l’Assessore agli Enti Locali, Bernadette Grasso ieri si è recata a Roma per un confronto, su queste tematiche, con il Governo nazionale, specialmente sulle risorse da investire.

Infine Galluzzo, sollecitato da alcuni intervenuti, si è espresso sul come e quando ci saranno notizie, infatti ha fatto sapere che molto probabilmente si potranno avere novità a breve.

CONDIVIDI
Commenti Facebook
Articolo precedenteInterrogatori dal gip
Articolo successivoLa mafia che non cambia
Eros Bonomo
Eros “Libero” Bonomo, Giornalista siciliano, vive ad Alcamo, il cui lavoro è incentrato su Passione, Rispetto e Indipendenza, così da informare al meglio i cittadini. Grande “divoratore” di Dylan Dog, musica e libri, in particolare di storia politica. Motto: “Non sarai mai solo con la schizofrenia”.