Castellammare, malumori per la nuova ZTL pensata dal Comune

1595

Residenti chiedono almeno 2 posti auto e nessun costo

CASTELLAMMARE DEL GOLFO. Dopo l’annuncio dell’Amministrazione Comunale guidata dal Sindaco Nicola Rizzo sulle novità per le zone a traffico limitato nel periodo estivo, molti residenti del centro storico (in particolare dei quartieri Cairoli, Chiusa e Madrice) hanno manifestato il proprio dissenso per le scelte del Comune. Alcuni cittadini sono già sul piede di guerra con una raccolta firme e un comitato per il “No” al “nuovo restyling” delle Zone a Traffico Limitato. In particolare ad essere penalizzati maggiormente i residenti del quartiere Cairoli e Chiusa. Infatti le due zone del centro sono sprovviste di varchi elettronici, quindi lasciati ai soli controlli dei Vigili Urbani che nel periodo estivo non riescono a garantirli nelle ore notturne, quando le strade, nonostante la ztl, si trasformano in “terra di nessuno”. I cittadini in particolare si oppongono alla scelta di concedere un solo posto auto a famiglia. Quasi tutti ormai hanno minimo due auto che utilizzano per andare a lavoro. “In famiglia usiamo due auto per andare a lavoro, è impensabile concedere un solo pass a famiglia” – afferma una signora residente nel quartiere Cairoli. Altri invece lamentano anche l’eccessivo costo per la sosta riservata all’auto familiare: “Per quattro mesi di ztl siamo oltre i 120 euro, una cifra che non tutti si possono permettere, praticamente vivere in centro sta diventando una colpa” – afferma un altro. I cittadini invitano il Sindaco Rizzo a rivedere le ztl considerando anche i bisogni di tutti i residenti.

CONDIVIDI
Commenti Facebook
Articolo precedenteFuoco agli spogliatoi del campetto usato dai ragazzi dell’ASD città di Marsala calcio a 5
Articolo successivoOperazione “Kerkent”. Trentadue arresti della DIA in Sicilia