Esposito arriva a Roma

630

L’ex questore di Trapani promosso

di redazione*

Napoletano, classe 1957, Carmine Esposito è il nuovo questore di Roma. Lo ha nominato il Consiglio dei ministri. Questore di Bari dall’11 aprile 2016, negli uffici di via San Vitale prende il posto di Guido Marino, in pensione da oggi, 28 febbraio. 62 anni, laureato in Giurisprudenza  e in Scienze delle pubbliche amministrazioni, è entrato in Polizia nel 1985 e il primo incarico l’ha svolto all’Istituto superiore di polizia. Nell’agosto 1988 viene assegnato alla squadra mobile della questura di Napoli e successivamente alla Criminalpol del capoluogo campano, dove rimane fino al 1994. Da qui Esposito porta a termine una serie di operazioni di polizia giudiziaria che consentono l’arresto della superlatitante Rosetta Cutolo, sorella del boss Raffaele, del luogotenente dei cutoliani Sergio Marinelli, bloccato in Venezuela, e del capo del clan La Torre, Augusto.

Nel gennaio 1991 viene promosso per merito straordinario alla qualifica di vice questore aggiunto. Dall’ottobre del 2000 è trasferito alla questura di Salerno con l’incarico di capo di gabinetto. Primo dirigente dal 10 gennaio 2001, nel febbraio dell’anno successivo assume le funzione di capo di gabinetto della questura di Palermo e, dall’agosto 2004, anche l’incarico di funzionario addetto alla sicurezza. Nel 2008 Esposito è direttore reggente del Servizio affari generali della Polizia di Stato e dopo un passaggio come capo ufficio staff del vice capo della Polizia, nel maggio 2010 diventa dirigente superiore e va a guidare la questura di Trapani dove resta fino all’agosto del 2014 quando si sposta a Brescia, per passare poi a Bari , nel 2016.

Nel nuovo incarico di questore di Roma, Esposito ha già pronto un primo banco di prova: sabato 2 marzo, alle 20.30, il derby allo Stadio Olimpico tra Lazio e Roma.

*fonte romasette.it

CONDIVIDI
Commenti Facebook
Articolo precedenteCaso Catalano, parla Giacalone
Articolo successivoIl “mondo” ASU in piazza, ma dalla Regione… (VIDEO)