Dopo oltre un mese dall’esplosione di Parigi Angela Grignano lascia l’ospedale

1951

La ragazza trapanese coinvolta nell’esplosione di Parigi è stata dimessa dall’ospedale di Tenon

PARIGI. Angela Grignano, la ragazza originaria della frazione Xitta di Trapani, ha lasciato questo pomeriggio l’ospedale parigino di Tenon dopo circa un mese e mezzo dall’esplosione della panetteria di Parigi. “Fine del primo capitolo. Grazie”, con questo cartello ben in vita Angela ha lasciato l’ospedale parigino di Tenon dove era stata ricoverata lo scorso 12 gennaio in seguito all’esplosione della boulangerie in rue de Trevise. In questo mese e mezzo ha subito diversi interventi alla gamba e trapianti di pelle, ma soprattutto sono stati tanti i progressi fatti. Soddisfatti i medici per il percorso post-operatorio.

Oggi ha lasciato l’ospedale circondata dall’affetto dei familiari e degli amici che non l’hanno mai lasciata sola. La sua storia, la passione per la danza e il suo sorriso hanno commosso l’Italia intera. La raccolta fondi, lanciata dai fratelli Salvatore e Giuseppe per aiutare la famiglia nelle spese post intervento e per far tornare Angela a danzare, ha ottenuto una grande partecipazione.

Su Facebook il fratello Salvatore ha pubblicato un video in cui si vede Angela mentre lascia l’ospedale e ringrazia tutti per l’affetto e la vicinanza: “Oggi è un grande giorno, lo abbiamo aspettato per sei lunghe settimane e finalmente è arrivato. Angela è momentaneamente fuori dall’ospedale. Abbiamo chiuso il primo capitolo di questo lungo libro e ci stiamo preparando per iniziare il secondo. Grazie a tutti per il supporto, se siamo tutti qui a sostenerla e anche merito vostro” – ha scritto il fratello.

La ragazza siciliana si trovava a Parigi da novembre per imparare il francese e lavorava come cameriere all’hotel Ibis, proprio accanto alla panetteria. La terribile esplosione provocò diversi feriti e tre vittime: due vigili del fuoco e una cittadina spagnola.

CONDIVIDI
Commenti Facebook
Articolo precedenteLe urne degli avvocati
Articolo successivo“MafiaBet”, tre arresti per mafia, estorsione e altro. C’è anche un politico tra gli indagati.
Emanuel Butticè
Emanuel Butticè. Castellammarese classe 1991, giornalista pubblicista. Laureato in Scienze della Comunicazione per i Media e le Istituzioni all’Università degli Studi di Palermo con una tesi sul rapporto tra “mafia e Chiesa”. Ama viaggiare ma resta aggrappato alla Sicilia con le unghie e con i denti perché convinto che sia più coraggioso restare.