Il boss e la sua strategia

1267

Pg della Cassazione: Messina Denaro e la sua ombra nell’infiltrazione dentro i poteri istituzionali, locali ed economici

Matteo Messina Denaro ha preferito vivere nell’ombra, ha lasciato da parte le stragi eccellenti, scegliendo la cosiddetta strategia dell’inabissamento, prediligedo “l‘infiltrazione silenziosa negli enti territoriali e nella realtà economica locale ove investire il capitale mafioso”. Lo evidenzia il pg della Cassazione, Riccardo Fuzio, nella relazione scritta per l’apertura dell’Anno giudiziario in Cassazione . “Tratto caratteristico di tale articolazione mafiosa- segnala Fuzio – è la vocazione imprenditoriale finalizzata a riciclare e reimpiegare il denaro, avvalendosi di soggetti, prevalentemente professionisti, insospettabili, così da rendere invisibile il legame con il sodalizio mafioso“.

fonte strettoweb.com

CONDIVIDI
Commenti Facebook
Articolo precedenteStrage Alcamo Marina: ancora quarantatrè anni senza verità e giustizia
Articolo successivoDalla violenza al consenso