43 anni dalla strage di Alcamo Marina, gli appuntamenti di domani

1151

Rinviata la cerimonia di conferimento della cittadinanza onoraria

ALCAMO. Quarantatre anni dopo la terribile strage di Alcamo Marina l città si ricorderà i due carabinieri Carmine Apuzzo e Salvatore Falcetta, barbaramente uccisi nel sonno la sera del 27 gennaio 1976. Un duplice omicidio ancora avvolto nel mistero, per loro dopo quasi mezzo secolo non si è ancora arrivati ad avere giustizia. Sappiamo solo chi non è stato, chi è stato condannato da innocente e nessuna verità.

La giornata di domani si aprirà alle ore 10 con una messa in ricordo dell’Appuntato Salvatore Falcetta e del Carabiniere Carmine Apuzzo nella Chiesa Maria SS della Stella di Alcamo Marina. Subito dopo il tradizionale corteo che si dirigerà verso il monumento, in ricordo dei due carabinieri, sul quale verrà posta una corona. Saranno presenti i vertici dell’Arma dei Carabinieri della Provincia, l’amministrazione comunale, e diverse associazioni locali, tra queste Libera che proprio ai due Carabinieri ha intitolato il presidio alcamese.

È stata rinviata a data da destinarsi la cerimonia di conferimento della cittadinanza onoraria della città di Alcamo ai due carabinieri Apuzzo e Falcetta.

Domani pomeriggio alle ore 17:00 al caffè Nannini di piazza Bagolino invece si terrà un dibattito sulla strage di Alcamo Marina. Sarà presentato con l’occasione il libro di Maria Badalamenti “Sono nata Badalamenti”, a cura della giornalista Rosalinda Camarda Signorino, modera i lavori il giornalista di Alqamah.it Marcello Contento. Inoltre Sarà trasmesso un breve stralcio del dossier video “Ammazzaru du sbirri” a cura di Stefano Santoro.

CONDIVIDI
Commenti Facebook
Articolo precedenteSinergia tra scuola, politica e aziende per condividere ipotesi e strategie per lo sviluppo del territorio (VIDEO)
Articolo successivoÈ morto Mimmo Scarcella