Una candela per chiedere di “far luce” sulla scomparsa di Giulio Regeni (VIDEO)

1463

Tre anni fa scompariva in Egitto il giovane ricercatore italiano Giulio Regeni, a gran voce Amnesty International vuole la verità e “chiama” le piazze ad alzare la voce. All’iniziativa parteciperà anche la sezione locale alcamese, che invita la cittadinanza a partecipare numerosa, in Piazza Ciullo dalle ore 19.30.

In occasione dell’evento, verrà affisso lo striscione “Verità per Giulio Regeni” al balcone del Palazzo di Città.
Una candela in mano, un simbolo per ricordare al governo italiano e quello egiziano che il caso Regeni “grida verità”

Le piazze siciliane che ospiteranno le maifestazioni sono

Palermo: Piazza Pretoria

Alcamo: Piazza Ciullo

Agrigento: Piazzale Moro

Catania: Piazza Università

Ragusa: Piazza Matteotti

Siracusa: Largo XXV Luglio

La scelta dell’orario è indicativa, perché coincide con quello dell’ultimo contatto di Giulio Reggeni, il cui nome da quel giorno, era il 25 gennaio 2016, andava ad infoltire “la lista delle tante vittime di sparizione forzata in Egitto”. Amnesty International sottolinea che “sono trascorsi quasi tre anni da allora e ancora le autorità locali si ostinano a non rivelare i nomi di chi ha ordinato, di chi ha eseguito, di chi ha coperto e ancora copre la sparizione, la tortura, l’omicidio del giovane ricercatore”.

“Continueremo, in Sicilia, come nel resto d’Italia a chiedere la verità. Quella verità la deve fornire il governo egiziano e deve chiederla con forza quello italiano”, dichiara Liliana Maniscalco, responsabile della Circoscrizione Sicilia di Amnesty International.

Ai nostri Microfoni: Diana Gallicchio (Attivista Amnesty International), Baldo Lucchese (Vice Responsabile Amnesty International Alcamo), Gianluca Pipitone (Rsponsabile Amnesty International Alcamo).

CONDIVIDI
Commenti Facebook
Articolo precedenteVerità per Giulio Regeni
Articolo successivoVertice all’Asp, il Nursind incontra il commissario Damiani
Eros Bonomo
Eros “Libero” Bonomo, Giornalista siciliano, vive ad Alcamo, il cui lavoro è incentrato su Passione, Rispetto e Indipendenza, così da informare al meglio i cittadini. Grande “divoratore” di Dylan Dog, musica e libri, in particolare di storia politica. Motto: “Non sarai mai solo con la schizofrenia”.