Dopo il sequestro di Sicilfert, Erice stoppa la raccolta dell’umido e Alcamo andrà a conferire in altro sito, non senza polemica

1251

Raccolta umido, sembrerebbe esserci uno stop dopo il sequestro della Sicilfert.

Sequestro Sicilifert, arrivano i primi disagi, come prevedibile infatti il Comune di Erice ha informato i cittadini “che a causa dell’odierno sequestro da parte dell’Autorità Giudiziaria dell’impianto della Sicilifert S.r.l. di Marsala, in attesa di una veloce soluzione, sarà sospeso su tutto il territorio comunale il ritiro dei rifiuti organici da domani 25 fino ad ulteriori comunicazioni.

Per quanto riguarda Alcamo, il Sindaco Domenico Surdi ci ha dichiarato che per domani è stata trovata una soluzione, cioé: “Andremo a conferire in un altro sito“. Surdi inoltre afferma: “ma se questo comporterà aumento dei costi chiederemo i danni alla regione. Non possiamo continuare a subire le inefficienze degli impianti“.

Questa vicenda fa ritornare d’attualità il parere di molti che sponsorizzano siti pubblici per la raccolta dell’umido e non solo. Una sponsorizzazione che sembra combaciare col nuovo Piano Rifiuti, che parla di siti privati solo nell’emergenza, che però dovrebbe essere scongiurata con l’approvazione dello stesso Piano.

CONDIVIDI
Commenti Facebook
Articolo precedente“Arte cultura & impresa 4.0”: domani incontro all’istituto Tecnico “G. Caruso” di Alcamo
Articolo successivoL'”Albero di Ciaccio Montalto”
Eros Bonomo
Eros “Libero” Bonomo, Giornalista siciliano, vive ad Alcamo, il cui lavoro è incentrato su Passione, Rispetto e Indipendenza, così da informare al meglio i cittadini. Grande “divoratore” di Dylan Dog, musica e libri, in particolare di storia politica. Motto: “Non sarai mai solo con la schizofrenia”.