Trasparenza della pubblica amministrazione, interpellanza del gruppo “Castellammare 2.0”

964

CASTELLAMMARE DEL GOLFO. I consiglieri del gruppo politico consiliare di opposizione hanno presentato un’interpellanza all’Amministrazione comunale guidata dal Sindaco Nicolò Rizzo in merito al riordino della disciplina sulla trasparenza amministrativa. Il tema è stato sollevato parecchie volte anche dal nostro giornale negli anni precedenti. In particolare si è fatto riferimento a carenze in materia di trasparenza sul sito istituzionale del comune.

“Premesso che il d.lgs. 14 marzo 2013 n.33 regolamenta il “Riordino della disciplina riguardante il diritto di accesso civico e gli obblighi di pubblicità, trasparenza e diffusione di informazioni da parte delle pubbliche amministrazioni.” – scrivono i consiglieri del gruppo Castellammare 2.0 – Che è , ovviamente, nel programma di questa come di qualunque altra amministrazione rispettare il dettato normativo; che l’art.7/bis comma 2 prevede la pubblicazione nei siti istituzionali, in attuazione del presente decreto, di dati relativi a titolari di organi di indirizzo politico e di uffici o incarichi di diretta collaborazione, nonché a dirigenti titolari degli organi amministrativi è finalizzata alla realizzazione della trasparenza pubblica, che integra una finalità di rilevante interesse pubblico nel rispetto della disciplina in materia di protezione dei dati personali; che l’art.14 del suddetto decreto elenca gli “obblighi di pubblicazione concernenti i titolari di incarichi politici, di amministrazione, di direzione o di governo e i titolari di incarichi dirigenziali (lettere a,b,c,d,e,f); che certo non può essere sfuggito tutto questo al suo delegato alla legalità , ma è comunque grave e inusuale la mancata pubblicazione dei dati di tre assessori su quattro, ivi compreso lo stesso assessore alla legalità; che la pagina del sito relativa ai consiglieri comunali risulta al momento inaccessibile, per cui non è possibile fare alcuna valutazione; Interpellano la S.V. per sapere se non ritenga opportuno intervenire con ogni urgenza per porre rimedio alla sopradetta inadempienza, al ripristino della parte del sito relativo ai consiglieri comunali, e sulle deleghe agli assessori”.

Il consiglieri in sintesi chiedono all’Amministrazione di provvedere alla mancanza relativamente ai dati, obbligatori per legge, in materia di trasparenza amministrativa del sito istituzionale.

CONDIVIDI
Commenti Facebook
Articolo precedentePetizione per evitare la chiusura del punto nascita della clinica Sant’Anna di Erice
Articolo successivoDal posto precario a quello stabile, esami e iter per sperare, ma…