Mario Incudine, la musica per riscoprire “Matri Mia” contro la violenza sulle donne (VIDEO)

2572

La Sicilia che genera figli unici e i giovani che lottano per sconfiggere i luoghi comuni

Il cantautore, attore teatrale e polistrumentista siciliano, Mario Incudine, ha partecipato ad una manifestazione organizzata dall’Istituto Tecnico “G. Caruso” di Alcamo, per dire con la sua musica e la sua arte No alla violenza sulla donna. Incudine in un’intervista ci ha parlato dell’influenza del genere femminile sulla sua arte e della sua visione della Sicilia come madre che genera, quasi come una madre che genera vita. Il cantautore siciliano ha messo, ancora una volta, in evidenza una sensibilità particolare e un impegno sociale mai banale, che non cade mai nell’ovvio, anzi si innalza raggiungendo vette che sono raggiunte solo da menti fini e di grande spessore. Mario Incudine, con la sua verve e presenza scenica, diventa un ottimo comunicatore di valori alti, di una Sicilia che vale e che distrugge i luoghi comuni, portando alla luce la vera anima della Sicilia e dei siciliani, senza però cadere nell’errore contrario di santificare.

CONDIVIDI
Commenti Facebook
Articolo precedenteCondannati tre castellammaresi per estorsione aggravata dal metodo mafioso e violenza privata
Articolo successivoL’acqua c’è, ma…
Eros Bonomo
Eros “Libero” Bonomo, Giornalista siciliano, vive ad Alcamo, il cui lavoro è incentrato su Passione, Rispetto e Indipendenza, così da informare al meglio i cittadini. Grande “divoratore” di Dylan Dog, musica e libri, in particolare di storia politica. Motto: “Non sarai mai solo con la schizofrenia”.