Alcamo, canestri rotti e scorribande di motorini nei campetti inaugurati dal Comune. Ferro: “Potenzieremo l’illuminazione”

1310

ALCAMO. Buio, erbacce, canestri rotti, spazzatura tra i viali di accesso ed evidenti segni di passaggio di motorini nei nuovi campetti inaugurati da pochi mesi dal Comune di Alcamo. Si presentano così i due storici campetti, uno di calcetto e l’altro di basket, di via Pietro Galati, all’interno del perimetro del liceo Vito Fazio Allmayer.

La gestione di questi campetti è del comune che li ha riqualificati e rimessi a nuovo pochi mesi fa in quanto “spazi verdi pubblici”, ma oggi sono praticamente tornati in mano ai vandali. I canestri sono spariti, distrutti poco dopo l’inaugurazione, il terreno di gioco in erbetta sintetica del campetto di calcetto è ancora integro ma presenta i segni del passaggio dei motorini, stessa cosa per il campo di basket. Si tratti di due spazi pubblici restituiti alla città e ai giovani alcamesi, accessibili a tutti secondo disposizioni dello stesso Comune che ha chiesto infatti alla scuola di renderli fruibili anche nel pomeriggio. Un altro problema che incide sullo stato di incuria è l’illuminazione: infatti attualmente l’unica luce è quella della scuola.

“Durante il pomeriggio molti giovani vengono qui a giocare ma poi con la penombra i due campetti diventano luogo di scorribande tra motorini. – racconta ad Alqamah.it una testimone che frequenta la zona – Il Comune dovrebbe provvedere a garantire sicurezza e una sorveglianza, prima che i campetti tornino nel degrado come in passato. Si tratta di uno spazio pubblico che deve essere usato dai ragazzi per le attività sportive, non certo per le scorribande tra motorini.” – conclude.

Il problema, oltre all’illuminazione, è l’assenza di un custode o di un sistema di sorveglianza che possa garantire l’utilizzo “normale” dei campetti per i ragazzi. Gli spazi sono stati inaugurati dal Comune a fine settembre e in un post su facebook l’attuale Assessore allo Sport e Vice Sindaco Vittorio Ferro scrisse che: “Adesso è tutto pronto. Dedicato a tutti quei ragazzi che cercavano un luogo dove giocare e non lo trovavano. Continueremo ad investire sullo sport, il tempo libero, lo svago, i giardini, gli spazi pedonali, Alcamo Marina, le strade e tanto altro”. Oggi, dopo circa tre mesi, lo spazio rimesso a nuovo rischia di tornare nel degrado. La problematica, oltre al Comune, è stata segnalata ai Carabinieri di Alcamo che in passato sono anche intervenuti dopo le segnalazioni di alcuni cittadini.

“Abbiamo ricevuto diverse segnalazioni in merito a questa situazione. – ha affermato il Vice Sindaco di Alcamo Vittorio Ferro ad Alqamah.it – Come Amministrazione abbiamo già un progetto per potenziare l’illuminazione dell’intero spazio pubblico e sicuramente ripristineremo i canestri. Inoltre stiamo valutando se installare anche un impianto di videosorveglianza.”

CONDIVIDI
Commenti Facebook
Articolo precedenteGiornata internazionale contro la violenza alle donne, “non solo nomi” in villa Margherita a Castellammare
Articolo successivoSei mozioni sul Documento Unico di Programmazione, approvate tutte. La minoranza presenta una Mozione Unitaria.
Emanuel Butticè
Emanuel Butticè. Castellammarese classe 1991, giornalista pubblicista. Laureato in Scienze della Comunicazione per i Media e le Istituzioni all’Università degli Studi di Palermo con una tesi sul rapporto tra “mafia e Chiesa”. Ama viaggiare ma resta aggrappato alla Sicilia con le unghie e con i denti perché convinto che sia più coraggioso restare.