Progetto “Infanzia in gioco” ad Alcamo e Marsala

3519

Altri due Spazi di crescita per genitori e figli, realizzati nell’ambito del Progetto “Infanzia in gioco” avviato dalla cooperativa sociale Humanamente onlus, saranno aperti ad Alcamo e Marsala. Lo spazio di Alcamo aprirà domani, 19 ottobre, alle 17, nella sede della cooperativa “Etica” in via Ugo Foscolo 101/M. La cooperativa è tra i partner del progetto ed è incaricata di gestire localmente le attività all’interno dello spazio. il Comune di Alcamo ha siglato un protocollo d’intesa con la Società Cooperativa.

Lo spazio di Marsala sarà inaugurato sabato 20 ottobre alle 17 in alcuni ambienti appositamente dedicati del Complesso monumentale San Pietro, messi a disposizione dell’amministrazione comunale. Saranno gli operatori della cooperativa “Pega”, che è partner del progetto, a gestire le attività per bambini e genitori.

Infanzia in gioco nasce dalla collaborazione di 21 realtà territoriali, tra enti pubblici e associazioni, e prevede azioni diverse tra cui l’avvio di sei spazi aperti all’intera comunità grazie al prezioso contributo dei partner dislocati sul territorio: saranno luoghi di incontro e scambio, di crescita e condivisione non solo per le famiglie ma anche per le realtà associative locali. Il progetto è stato selezionato e finanziato dall’impresa sociale “Con i Bambini” di Roma nell’ambito del Fondo per il contrasto della povertà educativa minorile. HumanaMente onlus si configura come il soggetto responsabile con la funzione sia di coordinamento sia di gestione.

L’obiettivo, spiegano gli ideatori, è introdurre un servizio del quale, attualmente, il territorio è carente e l’intento è di fare di questi centri degli aggregatori di iniziative rivolte ai bambini da 0 a 6 anni e ai genitori per diffondere la consapevolezza del valore inestimabile della prima infanzia e delle attività ad essa connesse.

“L’apertura di altri due spazi per genitori e figli – commenta Ivana Simonetta, presidente di Humanamente e project manager di Infanzia in gioco – ad Alcamo e a Marsala rappresenta un altro importante passo avanti affinché il nostro progetto possa, in poco tempo, raggiungere tutto il territorio provinciale, generando spazi fisici e simbolici pensati e strutturati in modo da essere facilmente riconoscibili quali luoghi ad alta densità educativa, luoghi espressamente dedicati a sostenere la crescita dei bambini più piccoli, dei loro genitori e della comunità intera”.

“Abbiamo voluto aderire al progetto di cui riconosciamo la valenza educativa e formativa delle azioni Spazio Gioco e Outdoor Education per i bambini, i genitori e le associazioni del terzo settore residenti nel territorio” afferma l’Assessore ai servizi sociali del Comune di Alcamo, Stefano Alessandra.

“Gli spazi/gioco – continua l’assessore – comprenderanno anche degli sportelli informativi e dei servizi di consulenza psico/pedagogica”.

“Il ruolo del comune – conclude Alessandra – sarà quello di divulgare tutte le informazioni sulle attività progettuali, favorire il coinvolgimento degli istituti scolastici e delle associazioni e partecipare al tavolo tecnico provinciale con un proprio referente”.

“Lo spazio è una splendida realtà – commenta Clara Ruggieri, assessora comunale alle Politiche sociali di Marsala – che abbiamo fortemente voluto. Mettere a disposizione uno spazio gestito da operatrici esperte e con attrezzature adeguate, è sicuramente una grande opportunità, e un’occasione di significativa crescita per i bimbi e i genitori. L’esigenza di un luogo che accolga, nelle ore pomeridiane, i bimbi da 0 a 6 anni con le famiglie, era già stata avvertita e realizzata d’intesa con le mamme dello spazio Arcobaleno che faranno, ora, parte integrante del progetto. Invito all’inaugurazione dello spazio Infanzia in gioco i genitori con bimbi della fascia da 0 a 6 anni che potranno usufruire gratuitamente dei servizi educativi che la struttura metterà a disposizione”.

“Questo spazio di crescita per piccoli e adulti – commenta la presidente della cooperativa, Maria De Vita – vuole, attraverso il gioco, favorire la creatività e lo sviluppo armonico dei bambini e fornire supporto qualificato alle famiglie. Siamo molto contenti di dare il nostro contributo alla realizzazione di un progetto così importante che riguarda il nostro territorio”.

Oltre alle attività di “Infanzia in gioco” e del Progetto “Arcobaleno” lo spazio di Marsala ospiterà la sezione locale di “Nati per Leggere”.

“Con l’apertura dello spazio Infanzia in gioco – sottolinea Giuseppina Vullo, del Coordinamento provinciale Nati Per Leggere – si inaugurerà anche la sezione NpL della Biblioteca comunale, intitolata a Giuseppina Pavia. Come Coordinamento provinciale NpL siamo felici di questa importante sinergia tra operatori, volontari e famiglie che metterà al centro la lettura ai bambini come pratica di accudimento vicina ai loro bisogni più essenziali. Sarà, inoltre, l’occasione per diffondere a Marsala una cultura dei libri di qualità, a disposizione dei bambini e delle loro famiglie”.

Il Progetto “Infanzia in gioco” affianca all’apertura dei sei Spazi di crescita per genitori e figli anche un percorso di outdoor education in un’area boschiva del comune di Erice all’interno dei giardini dell’Istituto dell’Incoronata, diversi percorsi di formazione e l’attivazione di un apposito tavolo tecnico provinciale. Il progetto nasce dalla collaborazione di 21 partner, con Humanamente onlus come soggetto responsabile con la funzione sia di coordinamento sia di gestione.

CONDIVIDI
Commenti Facebook
Articolo precedenteUn concerto per l’azione sociale e culturale dell’Opera Salesiana
Articolo successivoCastellammare, l’ammiraglio Salvatore Gravante in visita in città