Alcamo, studenti dell’Istituto “G. Ferro” ricevuti al Quirinale da Mattarella

4791

ALCAMO.  Una giornata da ricordare per gli studenti dell’Istituto “G. Ferro” di Alcamo quella di giovedì scorso. Sono volati a Roma dal Presidente della Repubblica Sergio Mattarella e ricevuti in udienza al Palazzo del Quirinale insieme ad altri studenti provenienti da tutt’Italia.

Il Presidente Sergio Mattarella ha risposto alle domande poste dagli studenti di alcuni Istituti di istruzione secondaria di secondo grado venuti da ogni parte del Paese. Per il liceo “G. Ferro” di Alcamo Luca Russo, in rappresentanza della comunità studentesca, ha sottoposto il quesito: “la Costituzione italiana sancisce all’art.104 che la Magistratura costituisce un ordine autonomo ed indipendente da ogni potere.  Questa idealità, che affonda le radici nel “De l’esprit des lois” di Montesquieu, garantisce la libertà del cittadino nei suoi rapporti con lo Stato. Come potremmo salvaguardare questo principio da eventuali invasioni di campo degli altri poteri?”. Il Presidente, richiamando gli articoli 101 e 104 della Costituzione, si è soffermato sul  valore democratico della divisione dei poteri e sugli organi che garantiscono l’autonomia della Magistratura. Ai giovani ha augurato di aver sempre chiari i limiti di competenza dei tre poteri senza perdere di vista l’importanza di una leale collaborazione tra di essi.

Alla fine dell’incontro il Presidente della Repubblica Sergio Mattarella, insieme al Ministro dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca, Marco Bussetti, si è soffermato cordialmente con gli studenti, con i docenti e con il Dirigente scolastico Giuseppe Allegro per lo scambio di saluti e  auguri. All’incontro ha partecipato una delegazione di una trentina di alunni del quinto anno che hanno potuto visitare il palazzo del Quirinale e i giardini. Ad accompagnare gli studenti nella trasferta romana il dirigente Prof. Giuseppe Allegro e i docenti prof. Bertolino, prof. Oliveri e prof. Placenza.

“È stata un’esperienza straordinaria, di grande impatto emotivo per tutti, studenti e docenti. Le parole del Presidente – ha affermato il dirigente Giuseppe Allegro ad Alqamah.it –  e il tono semplice e confidenziale fanno percepire ai giovani delle Istituzioni e l’importante ruolo che svolgono. Questa esperienza costituisce il coronamento di un importante percorso sulla cittadinanza attiva intrapreso dai nostri studenti che li ha visti visitare, in momenti precedenti, altri luoghi istituzionali, tra cui la Camera, il Senato e il Nucleo operativo dei carabinieri di Roma”.

CONDIVIDI
Commenti Facebook
Articolo precedenteDroga e telefonini in cella
Articolo successivoIncidente sul lavoro ad Alcamo. Paolo Capone, Leader UGL: “Da Nord a Sud si muore sul posto di lavoro. Più controlli e sicurezza nelle aziende”
Emanuel Butticè
Emanuel Butticè. Castellammarese classe 1991, giornalista pubblicista. Laureato in Scienze della Comunicazione per i Media e le Istituzioni all’Università degli Studi di Palermo con una tesi sul rapporto tra “mafia e Chiesa”. Ama viaggiare ma resta aggrappato alla Sicilia con le unghie e con i denti perché convinto che sia più coraggioso restare.