Incidente mortale sul lavoro

4678
Vittima un ingegnere delle Ferrovie
Un ingegnere, Antonino Marino, 66 anni, dipendente di Rete Ferroviaria Italiana è deceduto nel pomeriggio mentre faceva un sopralluogo sulla linea Alcamo diramazione – Trapani. È caduto da un punto rialzato della linea ferrata, da circa 5 metri. È stata Rfi a dare comunicazione dell’incidente sul lavoro, esprimendo “cordoglio e vicinanza ai familiari”. La vittima tra qualche mese sarebbe andata in pensione. Insieme ad altro personale di Rfi stava controllando un ponticello, dove sono in corso lavori di manutenzione: secondo una prima ricostruzione si sarebbe affacciato troppo dalla transenna e a causa di un capogiro ha perso l’equilibrio ed è caduto giù non riuscendo ad aggrapparsi. È stato soccorso dai colleghi, i sanitari del 118 erano riusciti a rianimarlo praticando il massaggio cardiaco, ma l’uomo è morto al suo arrivo all’ospedale Civico di Palermo.. Sono state aperte due inchieste, una interna a Rete ferroviaria, l’altra da parte della magistratura. Il traffico ferroviario ha subito forti rallentamenti.
CONDIVIDI
Commenti Facebook
Articolo precedenteDomani il congresso della Cgil di Trapani “Il Lavoro è”
Articolo successivoAllerta meteo su tutta la Sicilia per tutta la giornata di Venerdì