Il mondo ASU nell’Interrogazione di Sicilia Futura

2908

Lavoratori ASU. Disciplina di utilizzo e applicazione della normativa vigente.

Il tema in questione è presente in un’Interrogazione del Gruppo consiliare Sicilia Futura, composto da Giovanni Calandrino e Giacomo Sucameli. In premessa i consiglieri precisano: “l’utilizzazione dei lavoratori socialmente utili è riconducibile a mansioni di supporto”

Per questo interrogano il Sindaco per sapere se:

  • ad oggi, per i soggetti utilizzati dall’Ente, è stato effettuato il calcolo delle ore da svolgere settimanalmente;

  • l’Ente si attiene alla normativa vigente garantendo il rispetto del tetto massimo delle 80 ore mensili (tetto massimo che definisce i percettori di ammortizzatori sociali) e se, nel caso di sforamento, è prevista una integrazione salariale o riposo compensativo;

  • il personale ASU viene utilizzato realmente da supporto o se gli viene chiesto, verbalmente, di coprire il servizio anche da solo, dovendosi alternare con i dipendenti a tempo indeterminato e/o determinato concordando le ferie, per non lasciare il servizio scoperto;

  • relativamente ai congedi straordinari, le ore di malattia vengono calcolate in n. 4 giornaliere, mettendo così il lavoratore nelle condizioni di dover recuperare, nel caso in cui l’assenza per malattia ricada in un giorno in cui questo effettua rientro;

  • al personale Asu, a fronte di richiesta dello stesso, vengono certificate le mansioni effettivamente svolte.

All’Interrogazione Sicilia Futura chiede “risposta esaustiva scritta ed orale nella considerazione delle già precarie condizioni in cui versa questa categoria di lavoratori”.

CONDIVIDI
Commenti Facebook
Articolo precedente“Giornata Nazionale della Psicologia 2018” ad Alcamo. Iniziative partecipate e nuove iniziative in programma.
Articolo successivoFurto di una borsa, arrestato in flagranza di reato