Ordinanza del Sindaco Rizzo contro l’abbandono di vetro nelle vie del centro storico

1586

Rizzo dichiara guerra all’abbandono di vetro nel centro storico

CASTELLAMMARE DEL GOLFO. Troppe bottiglie di vetro abbandonate nelle vie del centro: per cercare di arginare il problema il sindaco Nicola Rizzo ha emesso un’ordinanza di divieto “di abbandonare bottiglie o contenitori di vetro per il consumo di bevande all’interno di vie, piazze, parchi, giardini, aree pubbliche”.

Nel periodo estivo in occasione delle numerose manifestazioni culturali, sociali e sportive si è verificato “un incremento di consumo di bevande contenute in recipienti di vetro ed il conseguente abbandono nelle pubbliche piazze, ville e dietro i portoni, determinando serio pericolo per l’incolumità pubblica e particolarmente per bambini, anziani ed animali domestici, abituati frequentatori di ville e piazze”. Per questo l’ordinanza fa presente che “per motivi di tutela dell’incolumità, dell’ordine e della sicurezza pubblica e per un migliore funzionamento della raccolta differenziata, è fatto obbligo di non depositare abusivamente bottiglie e contenitori in vetro nel territorio pubblico comunale”. La sanzione prevista per chi non rispetta l’ordinanza va da un minimo di 25 euro ad un massimo  di  500 euro.

“L’abbandono di bottiglie e bicchieri di vetro per le strade è un inaccettabile e ripetuto gesto di inciviltà che riguarda tante zone pubbliche. Riceviamo continue segnalazioni da parte dei cittadini del centro storico che lamentano l’abbandono di bottiglie vuote e soprattutto la presenza di vetri infranti sulle strade – spiega il sindaco Nicola Rizzo in una nota- principalmente nelle ore serali e notturne. Per questo si è resa necessaria un’ordinanza che vieti esplicitamente l’abbandono di vetro per le strade a tutela dell’incolumità pubblica, della sicurezza e del decoro urbano ed anche al fine di migliorare la raccolta differenziata. Vogliamo sperare che l’adozione di tale provvedimento restrittivo, unitamente ad un potenziamento dei controlli, possa migliorare sicurezza e decoro pubblico. Invitiamo tutti a rispettare l’ordinanza mantenendo comportamenti civili che riguardano anche un’altra recente ordinanza contro il continuo fenomeno dell’abbandono di rifiuti ingombranti e sfalci di potatura nonostante sia attivo il servizio gratuito di raccolta domiciliare per il quale basta telefonare al numero verde 800197350. Intollerabile che si creino situazioni di emergenza igienico sanitaria ed un continuo un aggravio di spese per il Comune -conclude il sindaco Nicola Rizzo- costretto ad interventi straordinari di rimozione rifiuti. Potenziati controlli per consentire il rispetto delle ordinanze ci auguriamo possano arginare questi fenomeni di inciviltà”.

CONDIVIDI
Commenti Facebook
Articolo precedente“Io, vittima di estorsione e dell’omertà. Ma oggi sono un uomo libero”
Articolo successivoAncora un altro morto allo Stagnone di Marsala che praticava kitesurfing