Trapani ricorda la strage di via D’Amelio

1172

TRAPANI. In un contesto semplice ma sentito, si è svolta oggi, nel piazzale Falcone Borsellino, la cerimonia per il 26mo Anniversario della morte di Paolo Borsellino e dei cinque agenti della sua scorta Agostino Catalano, Eddie Walter Cosina, Vincenzo Li Muli, Emanuela Loi e Claudio Traina, vittime del vile attentato nella strage di Via D’Amelio.

Oltre al Sindaco Giacomo Tranchida e al Presidente del Consiglio Comunale Giuseppe Guaiana, presenti anche il vice Prefetto Baldo Ingoglia, il Questore Claudio Sanfilippo , il presidente del Tribunale Andrea Genna, nonché altre autorità civili e militari.

Durante il suo intervento, il Sindaco ha voluto sottolineare affinché il ricordo del sacrificio di Paolo Borsellino e delle donne e uomini della scorta, sia esteso anche a tutte le vittime della mafia che hanno segnato la storia della nostra terra.

Sarà mio impegno, ha proseguito il Sindaco, affinché questa piazza diventi un luogo della memoria, aperta alle famiglie e a tutti i cittadini.

Sentito l’intervento del vice Prefetto che ha ricordato come l’uccisione di Paolo Borsellino abbia spiazzato tutta la società civile, se si considera che un mese prima Giovanni Falcone era stato trucidato nella stessa modalità. Ha concluso gli interventi il Presidente del Tribunale ricordando la figura di Borsellino, magistrato dalle grandi qualità umane e professionali.

CONDIVIDI
Commenti Facebook
Articolo precedenteOperazione “Alba Finale”, sequestro di attività commerciale e di circa 600 mila euro
Articolo successivoGli eredi del “papetto” sono ora senzatetto