Torna a Scopello “Conversazioni d’autore”. Aprono la rassegna Pietro Bartolo e Lidia Tilotta con “Lacrime di sale”

1398

SCOPELLO. Torna a Scopello la rassegna “Conversazione d’autore” presso le Tenute Plaia di Scopello. Gli incontri, organizzati da Ernesto Melluso e Cinzia Plaia, si concluderanno a fine agosto.

La rassegna letteraria porterà nella splendi dada cornice di Scopello autori di successo con la presenza di prestigiose aziende vitivinicole del territorio che proporranno degustazioni delle loro migliori etichette durante l’aperitivo curato e offerto da Tenute Plaia Agriturismo. “Apre la rassegna un tema di drammatica attualità: il dramma dei migranti che fuggono dalle guerre e dalla fame per approdare in una nazione, la nostra che, anche grazie ai messaggi fuorvianti di una cattiva politica, si sta incattivendo sempre di più e per certi versi dimenticando i valori della umanità e della fratellanza” – spiegano gli organizzatori.

Pietro Bartolo è il medico che da oltre venticinque anni accoglie i migranti a Lampedusa. Li accoglie, li cura e, soprattutto, li ascolta. Queste pagine raccontano la sua storia: la storia di un ragazzo mingherlino e timido, cresciuto in una famiglia di pescatori, che si è duramente battuto per cambiare il proprio destino e quello della sua isola. E che, non dimenticando le difficoltà passate, ha deciso di vivere in prima persona quella che è stata definita la più grande emergenza umanitaria del nostro tempo.

In conversazione con l’Autore Pietro Bartolo ci saranno Lidia Tilotta, giornalista e coautrice del libro e Fausto Melluso, responsabile delle migrazioni dell’ARCI.A seguire le “Cantine Fina” proporranno una degustazione delle loro etichette durante l’aperitivo curato e offerto da Tenute Plaia Agriturismo.

Il programma completo:

  • 20 luglio 2018 ore 18,00
    “Lacrime di sale” (Mondadori)
    con Pietro Bartolo, Lidia Tilotta e Fausto Melluso
    Mostra fotografica di Francesco Bellina
    Cantine Fina;
  • 27 luglio 2018 ore 18,00
    “L’estate del 1978” (Sellerio)
    con Roberto Alajmo, Enrico Deaglio ed Evelina Santangelo
    Cantina Musita;
  • 29 luglio 2018 ore 18,00
    “ Patria 1967-1977” (Feltrinelli)
    con Enrico Deaglio, Mario Azzolini e Giuseppe Como
    Cantine Di Legami;
  • 3 Agosto 2018 ore 18,00
    “Miti senza dei. Teatro senza dio” (Editoria & Spettacolo)
    con Lina Prosa e Marina Turco
    Tenute Maltese – Az. Agricola;
  • 10 Agosto 2018 ore 21,30
    Di cosa parliamo quando parliamo d’amore
    Vincenzo Guzzo, Franco La Rosa, Maria Antonietta Spadaro
    Cantina Musita;
  • 11 Agosto 2018 ore 18,00
    “Il laccio del saraceno” (Quanat)
    con Pina Cusimano, Toni Saetta, Pietro Longo
    Cantina Antonello Cassarà;
  • 17 Agosto 2018 ore 18,00
    “ Cosa vedi ” (Il Palindromo)
    con Vanessa Ambrosecchio ed Enzo Di Pasquale
    Birrificio Chinaschi ;
  • 24 Agosto 2018 ore 18,00
    “Stella o croce” (Sellerio)
    con Gianmauro Costa, Enrico Del Mercato, Santo Piazzese
    Azienda Agricola Bioviola.
CONDIVIDI
Commenti Facebook
Articolo precedenteNasce l'”Associazione Psicologi in rete (APRE)”
Articolo successivoLo scrittore castellammarese Enzo di Pasquale apre la rassegna letteraria “Aperitivo con gli autori” di Agrigento