Rifiuti: critiche e difficoltà, a farne le spese i cittadini che rispettano le regole

1708

Il problema dei rifiuti in Sicilia, e quindi anche ad Alcamo, è da emergenza già da un bel po’, ma i rimedi tardano ad arrivare?

ALCAMO. E’ inutile giraci intorno, la questione rifiuti non può essere limitata ad un territorio specifico della Sicilia, ma è un problema che in piccolo o in grande investe tutta la Sicilia e non solo, famosi i casi del Lazio, Emilia Romagna, Luguria e altre Regioni.

Limitandoci al caso locale, abbiamo una prova concreta del disagio, non è solo una questione di Alcamo Marina, visto il periodo di pulizie delle case che saranno abitate in estate, ma è una questione generale, infatti è sotto gli occhi di tutti rifiuti abbandonati agli angoli delle strade.

Molti cittadini ci segnalano queste piccole e grandi discariche e si chiedono il perché, motivazioni che sembrano essere da ricercare nel disagio generale delle discariche, ma non solo in riferimento all’indifferenziato, infatti ad Alcamo il problema, come testimoniato da un comunicato del comune, ha riguardato anche l’umido e di conseguenza ha creato disagi per la raccolta in generale, specialmente per la plastica. In particolare i furgoni della società che raccoglie i rifiuti si sono trovati con i furgoni pieni di umido e in fila presso la ditta che si occupa dello smaltimento, risolto il problema la raccolta sta ritornando ai ritmi precedenti. E’ evidente che è un problema generale del settore rifiuti.

Ad onor di cronaca alcuni casi, specialmente ad Alcamo Marina, hanno fatto pensare a giochi di magia o che i rifiuti avessero le gambe, nel particolare non sono stati rari i casi di raccolta “straordinaria” la mattina, ma poco dopo tempo trovare altrettanti rifiuti nello stesso punto, e non rari i casi di rifiuti presenti in un posto e ritrovarli spostati in altro luogo.

In conclusione una questione che investe chi amministra localmente, a livello regionale e nazionale, ma anche quei cittadini indisciplinati, che non fanno altro che un danno a se stessi e a coloro che differenziano e rispettano le regole. Da sottolineare anche che alcuni cittadini, più che non rispettare le regole, sembrano non essere ben informati sulle modalità, infatti non raro il caso di sacchetti trasparenti, con rifiuto differenziato, certe volte fatto male, ma con la principale particolarità di essere esposti in giorni sbagliati, quindi non una violazione del tutto volontaria.

CONDIVIDI
Commenti Facebook
Articolo precedenteContaminazioni Festival 2018 a Castellammare del Golfo dal 13 al 22 Luglio
Articolo successivoRaduno regionale Diventerà Bellissima: Giovanni D’Aguanno tra i coordinatori regionali
Eros Bonomo
Eros “Libero” Bonomo, Giornalista siciliano, vive ad Alcamo, il cui lavoro è incentrato su Passione, Rispetto e Indipendenza, così da informare al meglio i cittadini. Grande “divoratore” di Dylan Dog, musica e libri, in particolare di storia politica. Motto: “Non sarai mai solo con la schizofrenia”.