Liberty Lines a Marnavi

2151

Morace pronto a cedere a conterranei napoletani

Fonti ben informate hanno confermato il gran lavoro che gli armatori Morace stanno conducendo per cedere la flotta degli aliscafi veloci della Liberty Lines, ex Ustica Lines, ad un gruppo armatoriale partenopeo della Marnavi, in mano agli armatori Ievoli. Le vicende giudiziarie legate all’indagine Mare Monstrum, la cosidetta tangentopoli del mare, ha convinto l’anziano armatore Vittorio Morace e vendere la società di navigazione il cui nome è anche legato alla società calcistica del Trapani Calcio. Trattativa però ancora non definita e che è legata anche alle sorti di un’altra società di navigazione, la Società Siciliana di Navigazione, che ha assorbito la ex Siremar, strappandola alle mani della Compagnia delle Isole, con una serie di artifizi che sarebbero anch’essi all’esame dell’autorità giudiziaria. La Sns vedi soci i Morace con il gruppo Franza di Messina, presenti con Liberty Lines e con Caronte &Tourist. A fare da sfondo alle trattative anche gli ingenti finanziamenti pubblici che sovvenzionano le compagini armatoriali per le cosiddette tratte navali onorate del contributo pubblico. Gli aspetti legati alle sovvenzioni sono rilevanti sopratutto per quello che riguarda il loro mantenimento nel prossimo futuro. Su questi aspetti infatti le indagini della Procura di Palermo si stanno parecchio soffermando. Tra gli indagati dell’indagine Mare Monstrum ci sono infatti dirigenti della Regione che avrebbero fin troppo agevolato, nelle procedure di assegnazione dei bandi e di elargizioni delle somme, i Morace ma forse non solo loro.

CONDIVIDI
Commenti Facebook
Articolo precedenteCaso Curia, decisa archiviazione
Articolo successivoIndagine su Erice
Rino Giacalone
Rino Giacalone, direttore responsabile e cronista di periferia. Vive nel capoluogo trapanese sin dalla sua nascita. Penna instancabile al servizio del territorio e alla ricerca della verità.