Manifesta 12, la biennale di arte contemporanea a Palermo, dalla periferia al centro (VIDEO)

2420

La biennale dell’arte contemporanea quest’anno a Palermo Capitale della Cultura. evento che interesserà tutta la città, anche la periferia

L’arte e la cultura come volano dell’economia ormai è una certezza, come lo è il suo ruolo cruciale nel far capire che la diversità non è un pericolo o un difetto, anzi una risorsa, quindi metaforicamente “un ponte tra le diversità”. Questo incipit però non spiega a pieno “Manifesta 12″, la biennale internazionale d’arte contemporanea, che cambia sede ogni due anni, ha toccato mete come Zurigo e San Pietroburgo, ora è arrivata a Palermo. È evidente che è molto di più, perché molte volte le parole non possono spiegare in modo completo le meraviglie delle varie arti, che hanno “invaso” Palermo, dando ancor di più risalto alle bellezze che la città può vantare, non fermandosi al solo centro storico, ma disegnando un percorso che lo unisce alla periferia, o meglio, nello spirito dell’evento, dalla periferia al centro.

Manifesta 12, che si terrà dal 16 Giugno 2018 al 04 Novembre 2018, non è solo arte, ma artisti e organizzatori che, con grande impegno, realizzano un evento internazionale di grande successo, che pur avendo come fulcro Palermo, interesserà anche altre città. Ne abbiamo parlato col Vice Presidente di Manifesta 12, Leonardo Di Franco:

CONDIVIDI
Commenti Facebook
Articolo precedenteVino alcamese vince una medaglia d’argento al concorso enologico internazionale “La Selezione del Sindaco”
Articolo successivoQuelli che…protestano
Eros Bonomo
Eros “Libero” Bonomo, Giornalista siciliano, vive ad Alcamo, il cui lavoro è incentrato su Passione, Rispetto e Indipendenza, così da informare al meglio i cittadini. Grande “divoratore” di Dylan Dog, musica e libri, in particolare di storia politica. Motto: “Non sarai mai solo con la schizofrenia”.