Tre ricoverati al S. Antonio Abate per intossicazione da tonno fresco

2161

Ieri tre intossicati per sindrome sgombroide,  a causa del consumo di  tonno fresco acquistato a Paceco, sono stati ricoverati all’ospedale S. Antonio Abate di Trapani, in cardiologia, per lesioni cardiache secondarie. Uno è stato dimesso oggi, gli altri restano ricoverati.

 Il Dipartimento di prevenzione veterinaria dell’Azienda sanitaria provinciale ribadisce le raccomandazioni per prevenire l’insorgenza di intossicazione alimentari da consumo di pesce non idoneo:

– non interrompere la corretta catena del freddo;

– acquistare i prodotti ittici solo da operatori di fiducia che espongono la merce a temperatura controllata;

-tracciabilità dei prodotti ittici;

-evitare il ricongelamento di prodotti scongelati.

I veterinari dell’ASP proseguono nelle ispezioni e nei controlli nel settore ittico, coadiuvati dai militari dell’Arma dei carabinieri.

CONDIVIDI
Commenti Facebook
Articolo precedenteRiunita oggi la prima seduta di Giunta del Sindaco Tranchida
Articolo successivoVino alcamese vince una medaglia d’argento al concorso enologico internazionale “La Selezione del Sindaco”