Processione in onore di Maria Ausiliatrice. Il sogno oltre il rito.

2194

Una Processione che ogni anno rinnova la Passione che sta dietro il Credo

Una folla composta e contemporaneamente festante, giorno 24 Maggio, ha partecipato alla Processione in onore di Maria Ausiliatrice. La Statua ha ha iniziato il suo “cammino” dall’Oratorio Salesiano, poi si è recata tra le vie del quartiere, infine è arrivata di nuovo in Oratorio. Un percorso segnato dal sacrificio dei “portatori”, dalla gioia del sacrificio e dall’emozione dei presenti, che visibilmente commossi hanno intonato molti canti per Lei, aiuto dei cristiani e faro che illumina il cammino per giungere a Dio.

Una Processione che è giunta a conclusione della “Festa in onore di Maria Ausiliatrice”, caratterizzata da tanti appuntamenti, sia liturgici che eventi laici, sempre all’insegna della fratellanza e della gioia che caratterizzano lo spirito di chi è ispirato dall’azione di Don Bosco.

CONDIVIDI
Commenti Facebook
Articolo precedentePassa il referendum
Articolo successivoCastellammare, l’Ingegnere Simone Cusumano scrive al Candidato Sindaco Nicola Rizzo: “Contro di me fango”
Eros Bonomo
Eros “Libero” Bonomo, Giornalista siciliano, vive ad Alcamo, il cui lavoro è incentrato su Passione, Rispetto e Indipendenza, così da informare al meglio i cittadini. Grande “divoratore” di Dylan Dog, musica e libri, in particolare di storia politica. Motto: “Non sarai mai solo con la schizofrenia”.