Montante, scatta il carcere

1145

Dai domiciliari alla cella, sviluppi nelle indagini per l’ex presidente di Confindustria Sicilia

Ristretto agli arresti domiciliari Antonello Montante avrebbe ricevuto persone che non doveva incontrare, da qui la decisione della Procura di Caltanissetta che ha chiesto e ottenuto contro di lui l’applicazione della misura cautelare in carcere. La notizia è stata data da Repubblica. Antonello Montante è stato arrestato oggi pomeriggio dai poliziotti della squadra mobile di Caltanissetta e trasferito in carcere. Montante è accusato di aver creato due associazioni a delinquere, per spiare i magistrati di Caltanissetta e per orientare la gestione dei fondi pubblici dell’assessorato regionale Attività produttive. Nei giorni scorsi a casa Montante, nella sua villa a Serradifalco a Palermo, sarebbero entrate anche delle persone non autorizzate. Non si sa per fare cosa. Indagini sono in corso. Intanto domani i pm nisseni saranno a Roma a interrogare altri indagati della stessa indagine “Double Face” e cioè l’ex presidente del Senato Renato Schifani e l’ex capo dei servizi segreti Arturo Esposito

CONDIVIDI
Commenti Facebook
Articolo precedente“Imprenditore vicino alla mafia”, confisca di beni per Pietro Funaro
Articolo successivoLa mappa della mafia trapanese