Sotto sequestro un’area demaniale marittima a Marettimo

1446

I militari del Nucleo di Polizia Giudiziaria della Guardia Costiera di Trapani e il personale dell’Ufficio Locale Marittimo di Marettimo, nella mattinata del 16 maggio 2018, hanno sottoposto a sequestro un’area demaniale marittima presso l’Isola di Marettimo, dove è stata accertata la realizzazione e il mantenimento di opere insistenti sul litorale in violazione alle vigenti nome in materia di demanio marittimo e dei beni paesaggistici.

Nel corso delle indagini i militari avevano, infatti, accertato che le opere erano state realizzate difformemente alla licenza di concessione rilasciata dal competente Assessorato Regionale Territorio e Ambiente di Palermo e mantenute oltre la scadenza del titolo. Inoltre dal punto di vista paesaggistico le opere risultavano in difetto di autorizzazione, atteso che l’area in questione, di indiscutibile pregio ambientale, ricade in zona sottoposta a speciale protezione.

Quanto accertato è stato, a suo tempo, riferito alla Procura delle Repubblica di Trapani che ha delegato la stessa Guardia Costiera per eseguire il Decreto di Sequestro Preventivo disposto dal Tribunale di Trapani – Giudice per le Indagini Preliminari, per la violazione di abusiva occupazione di spazio demaniale marittimo ai sensi degli art. 54 e 1161 del Codice della Navigazione e dell’art. 181 del D.Lgs 42/2004, per aver eseguito opere in assenza di autorizzazioni in area sottoposta a vincoli paesaggistici.

CONDIVIDI
Commenti Facebook
Articolo precedenteFalcone, il ricordo, la memoria e l’impegno
Articolo successivoLa Professoressa Caterina Stellino, un ricordo indelebile