Bonus edilizi, cosa cambia

1837

Nell’ambio delle iniziative volte ad illustrare le modalità di funzionamento del credito d’imposta da Bonus Edilizi per gli interventi di qualificazione del patrimonio edilizio, si è tenuto oggi pomeriggio, presso la conferenze di Sicindustria Trapani, un seminario su: “Bonus Edilizi: cosa cambia dopo la Legge di Bilancio 2018”.

Il seminario, organizzato da Sicindustria Trapani, in collaborazione con l’ANCE Trapani, ha approfondito il funzionamento dei bonus fiscali per la riqualificazione del patrimonio edilizio, con l’intervento dell’Avv. Isabella Catalano, dello studio CBMC. Il ruolo della banca nel finanziamento degli interventi riguardanti la cessione del credito d’imposta è stato oggetto di un approfondimento sul quale ha relazionato il Dr. Antonio Pennisi, Direttore generale della BCC Don Rizzo.

L’Ing. Vincenzo Loria, dell’ordine ingegneri Trapani, ha illustrato gli aspetti tecnici del consolidamento sismico. “Si tratta di una misura che ci incoraggia e che ci fa ben sperare per una ripresa del settore edile – dichiara Rosario Ferrara, presidente dell’ANCE Trapani – che ha registrato, solo nella nostra provincia negli ultimi anni, circa 5.000 posti di lavoro in meno. Adesso, l’obiettivo è quello di riuscire a divulgare questo strumento in modo da far ripartire le imprese e l’occupazione”. “Incidere sulla prevenzione da rischio sismico – dichiara Gregory Bongiorno, presidente di Sicindustria Trapani – è un obiettivo che consente di creare sviluppo e occupazione e al contempo di mettere in sicurezza gli immobili rispetto al rischio sismico. Purtroppo, il nostro territorio è particolarmente a rischio e, quindi, il nostro auspicio è che si possa sfruttare il sisma bonus e risultare tra i primi nell’utilizzo di questa agevolazione. Sicindustria Trapani e ANCE Trapani sono a disposizione delle imprese per fornire le informazioni necessarie”.

CONDIVIDI
Commenti Facebook
Articolo precedentePresentati i primi tre assessori della lista “Partinico Città d’Europa – Nicolosi Sindaco”
Articolo successivoTatuatore alcamese tra grandi artisti internazionali alla Tattoo Convention di Palermo