L’Europa… una storia in comune. La Festa dell’Europa 2018 ad Alcamo

1456

Festa dell’Europa 2018, ad Alcamo l’iniziativa “L’Europa… una storia in comune”

L’evento sarà realizzato presso il Teatro Cielo d’Alcamo a partire dalle ore 9.30.
Dopo i Saluti Istituzionali del Sindaco della Città, Domenico Surdi, dell’Assessore alla Programmazione Europea, Lorella di Giovanni, dell’Europarlamentare, Ignazio Corrao, della Prof. Marianna Bonì, Segretaria dell’Associazione AEDE, ci sarà l’apertura musicale sulle note dell’Inno d’Europa.
Saranno eseguiti i brani musicali: I Pirati dei Caraibi di H. Zimmer; Palladio di K. Jenkin a cura dei ragazzi dell’ I.C. “Nino Navarra” di Alcamo.

A seguire “Proiettarsi in Europa: un’esperienza di studio e lavoro” a cura della dott.ssa Federica Di Maria, stagista presso il comune di Alcamo.
Poi “Le opportunità che l’Europa offre ai cittadini, con particolare riguardo alle nuove generazioni” – Le attività dell’Aiccre Sicilia a cura del dott. Pietro Puccio – Segretario Generale AICCRE Sicilia.

Per le scuole: “L’Europa e la Scuola”- Esperienza Didattica a cura dei ragazzi dell’Istituto Superiore P. Mattarella – D. Dolci Indirizzo Turistico sede di Castellammare del Golfo, a coordinare sarà il prof. Salvatore Lo Duca.
WE ARE BUILDING BRIDGES In Europe – Presentazione per immagini multimediali A cura dei ragazzi dell’ I.C. “Nino Navarra”.
“ViviAmo…l’Europa” – Spiegazione di un lapbook e visualizzazione di un documento digitale a cura dei ragazzi della Direzione Didattica San Giovanni Bosco.
“Unità Nella Diversità” – Presentazione PowerPoint a cura dei ragazzi dell’I.C. Maria Montessori
“Costruire l’Europa attraverso la Cultura” – Presentazione PowerPoint a cura dei ragazzi dell’I.C. S. Bagolino.
“Unione Europea: Un futuro per i giovani” – Presentazione PowerPoint dei ragazzi dell’I.C. “Pietro Maria Rocca”
Infine, esecuzione dei seguenti brani musicali: R. Heze: Shannon Song; Nightwish: Last of the Wild a cura dei ragazzi dell’I.C. “Pietro Maria Rocca”.
Ai partecipanti saranno rilasciati gli attestati di partecipazione.

Per celebrare la festa dell’Europa, le istituzioni dell’UE aprono al grande pubblico le porte delle loro sedi il 5 maggio a Bruxelles, il 5 e 9 maggio a Lussemburgo e il 10 giugno a Strasburgo.
Gli uffici locali dell’UE in Europa e nel resto del mondo organizzano attività ed eventi per un pubblico di tutte le età, migliaia di persone partecipano a visite, dibattiti, concerti e altri eventi organizzati per l’occasione e per avvicinare i cittadini all’UE.

NOTA STORICA
Il giorno europeo o festa dell’Europa si celebra il  HYPERLINK “https://it.wikipedia.org/wiki/9_maggio” \o “9 maggio” 9 maggio di ogni anno, data che ricorda il giorno del 1950 in cui vi fu la presentazione da parte di  HYPERLINK “https://it.wikipedia.org/wiki/Robert_Schuman” \o “Robert Schuman” Robert Schuman del Piano di cooperazione economica che segna l’inizio del processo d’integrazione europea per una futura unione federale.
Il  HYPERLINK “https://it.wikipedia.org/wiki/Consiglio_d%27Europa” \o “Consiglio d’Europa” Consiglio d’Europa celebra il 5 Maggio come “Giorno dell’Europa” fin dal 1964, ricordando la propria fondazione avvenuta il 5 maggio 1949.
La  HYPERLINK “https://it.wikipedia.org/wiki/Comunit%C3%A0_Economica_Europea” \o “Comunità Economica Europea” Comunità Economica Europea ha adottato, invece, come “Giorno dell’Europa” il 9 maggio in occasione del vertice tenutosi a Milano nel 1985, in ricordo della proposta che Robert Schuman presentò, come sopra detto, il 9 maggio 1950 per la creazione di un nucleo economico europeo, a partire dalla messa in comune delle riserve di carbone e acciaio, come primo passo verso una futura Europa federale, ritenuta indispensabile al mantenimento della pace.

CONDIVIDI
Commenti Facebook
Articolo precedenteCon le idee di Peppino noi continuiamo
Articolo successivoFrancesco Orlando vince il titolo regionale e si prepara per un periodo intenso di appuntamenti