Caccia al latitante

2710

Operazione antimafia “Anno Zero”. Sono 22 gli arresti eseguiti nella notte nella terra del boss Matteo Messina Denaro. 

Un duro colpo ai clan mafiosi di Castelvetrano, Campobello di Mazara e Partanna, è stato inflitto dalla Procura distrettuale antimafia di Palermo che nella notte ha fatto eseguire 22 arresti, tra cui quello di due cognati del boss latitante Matteo Messina Denaro, che ancora una volta ha preferito affidare la guida del proprio mandamento ad un suo stretto familiare, così come era successo anni addietro quando a capeggiare la cosca sono stati in tempi diversi suo fratello Salvatore Messina Denaro, poi la sorella Patrizia. A finire in manette sono stati Gaspare Como e Saro Allegra.  Il blitz congiuntamente condotto da Polizia, Dia e Carabinieri è stato denominato “Anno Zero”, i reati contestati vanno dall’associazione mafiosa alle estorsioni, dalla detenzione di armi all’intestazione fittizia di beni. Una conferenza stampa si terrà in Procura a Palermo alle 11 ,30.

CONDIVIDI
Commenti Facebook
Articolo precedenteDomenica la Giornata della Terra. Pulizia delle terme naturali di Ponte Bagni.
Articolo successivo“Cambiamenti” ha il suo candidato Sindaco: è il Prof. Giuseppe Lo Porto
Rino Giacalone
Rino Giacalone, direttore responsabile e cronista di periferia. Vive nel capoluogo trapanese sin dalla sua nascita. Penna instancabile al servizio del territorio e alla ricerca della verità.