Piera Aiello: “Mi batterò affinché la piaga del voto di scambio politico-mafioso possa essere debellata”

1266

Piera Aiello, portavoce alla Camera del Movimento 5 Stelle, farà parte della Commissione Giustizia

A comunicare che farà parte della Commissione la stessa Aiello, prima testimone di giustizia in Italia, sulla sua pagina facebook:
“Sono lieta di informarvi che sarò membro della COMMISSIONE GIUSTIZIA alla Camera dei Deputati. Nella precedente legislatura la commissione si è occupata di temi di assoluto rilievo quali: sistema penitenziario, terrorismo, violenza contro le donne, tutela delle vittime dei reati, efficienza del processo civile, ordinamento giudiziario, tutela dei minori e ragionevole durata dei processi.
Voglio rassicurarvi e assicurarvi che impiegherò tutta me stessa, tutto il mio entusiasmo e la mia esperienza, raccolta in questi anni di testimonianza con la giustizia, per portare avanti tutte le istanze e le richieste che da Voi mi arriveranno”.

“Sono già stata portavoce, in quanto testimone di giustizia, da ben 27 anni – continua Aiello – di numerose vittime della mafia, e, con coraggio, ho portato avanti numerose battaglie per il rispetto dei diritti dei testimoni di giustizia e per la ricerca della verità. Stateci a fianco e sostenete questo “nostro” mandato, ne ho bisogno. Statemi a fianco partecipando attivamente”.

“Per la ri-evoluzione del nostro paese – sempre Aiello- è necessario l’impegno costante di tutti. Voi sarete protagonisti al mio fianco dei risultati che conseguiremo”.

L’Aiello parla anche di Sicilia, in particolare del caso di Giuseppe Giannuso, eletto nella lista “Idea Sicilia – Musumeci Presidente” arrestato con l’accusa di VOTO di SCAMBIO POLITICO-MAFIOSO.

“Senza questi voti – sottolinea Aiello – il centro destra non avrebbe mai vinto nella mia terra!”.
E conclude: “Mi batterò, con tutta me stessa, affinché la piaga del voto di scambio politico-mafioso possa essere guarita, e quindi debellata”.

CONDIVIDI
Commenti Facebook
Articolo precedenteLegalità, sicurezza e coesione sociale, firmato a Palazzo d’Orleans un protocollo d’intesa (VIDEO)
Articolo successivoOperazione “Periferie sicure” dei Carabinieri nel trapanese