Discariche abusive a Castellammare, partono operazioni di bonifica e pugno duro contro trasgressori

1776

Avviate bonifiche e pugno duro per trasgressori: multe a esercenti 

CASTELLAMMARE DEL GOLFO. Pugno duro da parte dell’Amministrazione Comunale guidata dal Sindaco Nicolò Coppola. Da settimane l’Assessore Maurizio Paradiso, l’ufficio Ambiente Comunale insieme alla Polizia Municipale stanno lavorando per smantellare le discariche abusive presenti nel territorio e per “colpire duramente” i trasgressori. Dopo i nostri servizi giornalistici sulle discariche delle periferie e del centro, l’assessore Maurizio Paradiso ad Alqamah.it comunica che: “Sono state già ripulite alcune zone, tra queste Fraginesi e Contrada Conza. Si tratta di un primo intervento di rimozione di materassi, mobili, ingombranti e frigoriferi. – spiega Maurizio Paradiso ad Alqamah.it – Operiamo in tal senso continuamente e nei prossimi giorni ne seguiranno altri, in questo momento con l’ufficio Ambiente stiamo lavorando per valutare i costi e per lo smaltimento degli inerti e gli scarti di potatura. Inoltre abbiamo installato nuovamente le videocamere del sistema “Rifiuti Stop” per cercare di arginare il più possibile il fenomeno.” Ma evidentemente gli incivili sono più forti, perché neanche il tempo di ripulire le aree che tornano ad essere invase di rifiuti.

Inoltre ci comunicano che gli uomini e le donne della Polizia Municipale guidati dal Comandante Castrense Ganci in queste settimana hanno elevato parecchie multe a cittadini scoperti a gettare rifiuti di ogni genere in strada nelle periferie. Nei prossimi giorni saranno resi noti i dati ufficiali relativi alle sanzioni. Ma possiamo anticipare che, come avevamo ipotizzato anche noi nei nostri articoli, ad essere stati multati soprattutto esercenti che si sbarazzavano della spazzatura in contrade periferiche per arginare la raccolta cittadina, quindi non differenziando. Un problema di inciviltà ancora più grave che certamente non aiuta l’Amministrazione Comunale che cerca, con quello che può, di far fronte a questo fenomeno ormai consolidato da tempo. Un problema che sicuramente non fa onore ad una città come Castellammare del Golfo.

Le zone già ripulite sono: Contrada Fraginesi (seguiranno altri interventi), Contrada Conza/Ciauli (seguiranno altri interventi) e altre zone. Non è possibile intervenire nella zona del porto perché si tratta di un’area di cantiere. Per quanto riguarda la zona di Ponte Bagni, la competenza dovrebbe essere dell’Anas, anche se il Comune in queste ore è in contatto con l’azienda per cercare di capire chi si deve fare carico della bonifica (quindi dei relativi costi).

Noi intanto continueremo il nostro giro e pubblicheremo altri servizio dalle periferie e dalle discariche abusive del territorio. La prossima puntata domani mattina.

CONDIVIDI
Commenti Facebook
Articolo precedenteNuoto, due medaglie di bronzo per l’alcamese Vincenzo Pirrone
Articolo successivoElezioni, D’Alì: “FI in Sicilia ha bisogno di una nuova guida”
Emanuel Butticè
Emanuel Butticè. Castellammarese classe 1991, giornalista pubblicista. Laureato in Scienze della Comunicazione per i Media e le Istituzioni all’Università degli Studi di Palermo con una tesi sul rapporto tra “mafia e Chiesa”. Ama viaggiare ma resta aggrappato alla Sicilia con le unghie e con i denti perché convinto che sia più coraggioso restare.