Castellammare, messa in sicurezza ed efficientamento energetico delle scuole: progetti esecutivi per 4 milioni

1591

“Negli ultimi dieci mesi presentati 31 progetti, per un importo di oltre 29 milioni di euro.  In fase di progettazione altri tre progetti per complessivi 35 milioni di euro

CASTELLAMMARE DEL GOLFO. Progettazione esecutiva per la messa in sicurezza e l’efficientamento energetico di 4 scuole:  l’istituto Pitrè ed i plessi Falcone Borsellino, Verga e Navarra, che fanno parte dell’istituto comprensivo Pascoli-Pirandello. I progetti di miglioramento della sicurezza e della fruibilità degli ambienti scolastici, ognuno per una spesa di circa un milione di euro, rientrano nel Pon 2014-2020, in particolare l’azione che riguarda interventi di riqualificazione come l’efficientamento energetico, la sicurezza, e l’accesso alle persone con disabilità. L’amministrazione ha affidato gli incarichi per la progettazione esecutiva ed il coordinamento della sicurezza in fase di progettazione a 4 professionisti coordinati dall’ingegnere Simone Cusumano, dirigente del III Settore-Infrastrutture e responsabile unico del procedimento.

«Si tratta di progetti per le scuole che diventano sempre più sicure ed inclusive. Le opere per le quali abbiamo affidato la progettazione esecutiva, per complessivi 4 milioni di euro circa – affermano il sindaco Nicolò Coppola e l’assessore ai Lavori Pubblici Salvo Bologna – avranno sicuramente un impatto socio-economico positivo sul territorio, creando ulteriori spazi fruibili, nonché luoghi di aggregazione e socializzazione. Negli ultimi dieci mesi,grazie al lavoro  puntuale  del terzo settore dell’ufficio tecnico, partecipando ai bandi  regionali e nazionali, questa amministrazione ha presentato richieste di finanziamenti per 31 progetti, per un importo di oltre 29 milioni di euro. Sono in fase di progettazione altri tre progetti per circa 5 milioni di per complessivi 35 milioni di euro circa. Il dirigente del terzo settore dell’ufficio tecnico comunale, Simone Cusumano, spiega che per “garantire la fruibilità degli spazi sia formativi che di relazione, è stata abbattuta ogni forma di barriera architettonica e prevista una organizzazione chiara e facilmente percepibile dei percorsi, anche con opportuni accorgimenti per gli ipovedenti. In dettaglio, nel plesso Falcone-Borsellino “è stato previsto anche un giardino d’inverno dove i bambini potranno svolgere attività sensoriali legate al ciclo delle stagioni -chiarisce l’ingegnere Simone Cusumano- e coltivare il rapporto con la natura anche quando le condizioni meteorologiche non permettono di stare all’esterno. Nella scuola elementare Verga, attualmente chiusa per inagibilità, sono stati previsti interventi di tipo strutturale che riguardano i solai e la ricostruzione dell’intera copertura, nonché interventi di efficientamento energetico come l’installazione di un impianto fotovoltaico e la sostituzione degli infissi.

Nella scuola elementare Castrenze Navarra, a seguito delle indagini termografiche svolte ad ottobre del 2016, si è ritenuto necessario ripristinare tutta la copertura a falde inclinate, realizzandone un’altra in legno lamellare opportunamente coibentata e isolata con pannelli in fibra di legno. Anche in questo caso sono stati previsti interventi sui solai e l’efficientamento energetico con la sostituzione completa dell’impianto di climatizzazione e l’isolamento termico-acustico delle pareti. Infine – specifica l’ingegnere Simone Cusumano – sul cortile esterno si installeranno una serie di attrezzature, quali ad esempio giochi a molla per le attività all’aperto dei bambini”.

CONDIVIDI
Commenti Facebook
Articolo precedentePolizia Penitenziaria, mancano i fondi per servizi di missione e straordinari
Articolo successivoFrigoriferi abbandonati in periferia a Castellammare, continua lo scempio