Alcamo, nuovi alloggi popolari e zona verde: “Ritorna alla collettività una zona abbandonata” (VIDEO e FOTO)

6419

Finanziamento per oltre 2 milioni di euro ottenuto dal Comune di Alcamo e dall’IACP di Trapani. Saranno realizzati circa 20 alloggi popolari

Di Emanuel Butticè ed Eros Bonomo

ALCAMO. È  stato presentato alla stampa questa mattina il progetto del Comune di Alcamo e dell’IACP di Trapani sulla riqualificazione di una palazzina abbandonata da anni che servirà per ridurre l’emergenza abitativa della città. Un progetto realizzato in sinergia tra i due enti che si rivolge non solo alla parte di città più bisognosa ma punta alla riqualificazione di spazi cittadini periferici abbandonati. Infatti sarà riqualificata, oltre alla parte adiacente l’edificio di via Mistretta, anche la parte di corso Generale dei Medici, in prossimità del bastione dell’Opera Pia Pastore. Si tratta di un’area attualmente abbandonata che tornerà alla città. Uno spazio in cui sarà realizzato un piccolo “polmone verde”, alcuni posti auto e una rotonda, oltre alla riqualificazione del manto stradale. si tratta di “rimettere” a nuovo uno degli ingressi alla città, puntando l’accento sul bastione che diventerà il biglietto da visita per chi arriva ad Alcamo. Un progetto importante presentato questa mattina presso l’Aula Consiliare “Falcone Borsellino” di Alcamo alla presenza del Sindaco Domenico Surdi, degli Assessori Vittorio Ferro e Roberto Russo, dell’Ing Maltese dell’IACP e del Presidente dell’ IACP di Trapani Pietro Savona.

Il finanziamento regionale per la “Riqualificazione edilizia ed urbana” è stato finanziato per un importo di €. 2.802.700,28 63. Il Comune di Alcamo infatti è rientrato fra i comuni della Regione Sicilia ammesso a finanziamento da parte dell’Assessorato Regionale delle Infrastrutture e della Mobilità.

“Per noi si tratti di un progetto molto importante – ha spiegato il Sindaco Surdi – ottenuto in piena sintomia con l’IACP di Trapani. Si tratta di oltre 2 milioni e 800 euro per ripristinare una palazzina in parte abusiva e acquisita al patrimonio del Comune da tempo. La palazzina ospiterà degli alloggi popolari, in modo da poter scorrere la graduatoria. L’emergenza abitativa è un problema che ci sta molto a cuore e che insieme alla giunta abbiamo affrontato fin da subito. In questo modo torna alla collettività anche uno spazio attualmente inutilizzato e abbandonato. Sono particolarmente orgoglioso – ha concluso il Sindaco – di questo progetto e dell’ottimo lavoro portato avanti con l’IACP di Trapani, con Ignazio Gentile prima e con Pietro Savona oggi”.

Pietro Savona ha sottolineato che il progetto prosegue spedito: “Al Comune di Alcamo ho trovato degli interlocutori validi e disponibili. Dei 10 milioni di finanziamenti ottenuti come IACP abbiamo cercato di intervenire nelle aree in cui si registra un’emergenza abitativa forte, tra queste Alcamo e Marsala. Si tratta di un progetto veramente importante che sarà gestito dai nostri uffici e che adesso passerà all’UREGA. Contiamo di poter realizzare tutto entro 2 anni”.

“Si tratta di fondi europei che spesso in Sicilia non si riesce a sfruttare. Il progetto – ha aggiunto l’Ing. Maltese dell’IACP – comprende 20 alloggi, anche se bisogna attendere lo studio sui piano abusivi, in caso di non conformità con la legge saranno tolti”.

“L’idea di riqualificare la zona di corso Generale dei Medici è nata dal “week-and con l’Architettura” organizzato lo scorso anno ad Alcamo. Restituiamo, quindi, uno spazio alla collettività fino ad oggi abbandonato oltre che l’immobile ad uso popolare. Sono davvero felice di aver trovato questa collaborazione con l’IACP”.

Guarda le interviste al Presidente Pietro Savona e all’Assessore Vittorio Ferro:

CONDIVIDI
Commenti Facebook
Articolo precedenteUna coppia arrestata a San Valentino per detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti
Articolo successivoContinua “Pomeriggi Musicali” con un concerto a Camporeale