Sicilia, spesi solo 7 milioni di Fondi Europei. Musumeci incontra De Vincenti: “Task-force su opere”

1185

Cabina di regia su opere e Fondi UE tra Regione, Governo e Commissione Europea: “Spesi sono 7 milioni, adesso serve accelerare”

ROMA. Si è tenuto ieri mattina l’incontro a Roma, alla Presidenza del Consiglio dei ministri, tra il Presidente della Regione Siciliana Nello Musumeci e il Ministro per la Coesione territoriale e il Mezzogiorno Claudio De Vincenti. L’incontro è servito per fare il punto sullo stato di attuazione degli interventi del “Patto per la Sicilia” e sull’avanzamento della spesa dei Fondi strutturali nell’Isola.

Alla riunione hanno partecipato insieme al Presidente Musumeci gli assessori Regionali alla Salute, Ruggero Razza, alle Attività produttive, Mimmo Turano, e all’Istruzione e formazione professionale, Roberto Lagalla. Presenti anche il ragioniere generale della Regione Giovanni Bologna e il dirigente generale del dipartimento della Programmazione, Vincenzo Falgares.

In merito il Presidente della Regione Nello Musumeci ha dichiarato che fino ad oggi sono stati spesi soltanto 7 milioni di euro da parte della Regione: “Ereditiamo una situazione pesante, – ha sottolineato Musumeci – perché dal 2014 ad oggi (durante il governo Crocetta, ndr) non è stato fatto molto, forse neanche il minimo necessario. Entro il prossimo 31 dicembre dobbiamo certificare oltre settecentocinquanta milioni di euro del Fondo di sviluppo regionale, mentre ne risultano spesi appena sette. Abbiamo necessità, quindi, di accelerare le opere e gli interventi già in atto, di monitorare le varie fasi e di riprogrammare per creare almeno alcuni Poli di sviluppo nelle aree interne e costiere per evitare una polverizzazione eccessiva della spesa. Le priorità – ha sottolineato Musumeci – restano il problema idrico, la crisi dei rifiuti, il dissesto idrogeologico e poi altre aree di intervento che non possono e non devono restare marginali. Con il Ministro e il Governo abbiamo concordato una cabina di regia, un gruppo di lavoro che si occupa esclusivamente di monitorare e accelerare la spesa in Sicilia. Avremo 5 miliardi da spendere entro i prossimi cinque anni. È – conclude – un’occasione che la Sicilia non può lasciarsi sfuggire”.

Il Ministro Claudio De Vincenti ha sottolineato la grande collaborazione con il Presidente Nello Musumeci sul tema dei Fondi strutturali europei e in particolare sulla necessità di accelerare in merito ai lavori avviati con il “Patto per la Sicilia”, mettendo maggiormente a fuoco le priorità della Regione. “Abbiamo concordato – ha sottolineato il Ministro De Vincenti – per un’accelerazione nell’utilizzo dei fondi europei attraverso una task-force triangolare che costituiremo tra Regione, Governo e Commissione Europea. In futuro seguiranno altri incontri come questo rivolti al monitoraggio dello stato di avanzamento del “Patto per la Sicilia”.

CONDIVIDI
Commenti Facebook
Articolo precedenteAudizione Airgest all’Ars. M5S: “Da governo e management ancora fumo negli occhi”
Articolo successivoEnoteca Regionale, uno strumento decisivo per la promozione del territorio (VIDEO)
Emanuel Butticè
Emanuel Butticè. Castellammarese classe 1991, giornalista pubblicista. Laureato in Scienze della Comunicazione per i Media e le Istituzioni all’Università degli Studi di Palermo con una tesi sul rapporto tra “mafia e Chiesa”. Ama viaggiare ma resta aggrappato alla Sicilia con le unghie e con i denti perché convinto che sia più coraggioso restare.