Al via la II edizione del “Sicilian Handmade Market”

853

PALERMO. Dopo il successo della I° Edizione, l’Associazione Artigianando presenta la II edizione del Sicilian Handmade Market, la mostra mercato che raccoglie in un unico spazio le diverse e particolari eccellenze dell’artigianato siciliano. Sabato 3 e Domenica 4 Febbraio, dalle 10 alle 20 (INGRESSO GRATUITO), presso Palazzo Asmundo (via Pietro Novelli 3, Palermo), palazzo del 600, di fronte la Cattedrale di Palermo, gli avventori potranno ammirare e acquistare quanto di meglio l’artigianato presente in Sicilia ha da offrire.

Nei grandi saloni del palazzo verranno allestiti, in entrambe le giornate, circa una ventina di spazi con diverse tipologie di artigianato: si andrà dalle ceramiche decorate, con la presenza di tre artiste ceramiste che presenteranno un ampio campionario: si andrà da quelle di ceramiche artistiche decorate in maniera particolare, a quella di ceramiche che riproducono invece i simboli della nostra Sicilia, come il Carretto siciliano, la Testa di moro e la Trinacria, passando per quello più particolare di ceramiche Raku, antichissima tecnica di origine giapponese nata in sintonia con lo spirito zen.

Sarà presente anche un angolo dedicato ai monili, con alcuni particolari raffiguranti pupi siciliani, uno spazio dedicato all’oreficeria, con l’orafo Antonella Vitale, che esporrà alcuni suoi gioielli. Presenti anche gli artigiani dell’officina creativa Mikifra Bags, che esporranno alcune delle loro borse a tracolla, bustine porta accessori e tanto altro dal carattere tipicamente siciliano.

E ancora, uno spazio dedicato ad oggetti realizzati al chiacchierino, antica tecnica di lavorazione a maglia, e un’artista che crea abiti realizzati interamente a mano. Particolarità di questa edizione è la presenza del Filo di Re Giorgio, che realizza oggetti unici con l’utilizzo di fili di lana e di cotone, o addirittura capelli, come le superbe sfere, le miniature, decori e stoffe pregiate.

CONDIVIDI
Commenti Facebook
Articolo precedenteEnnesimo colpo alla riorganizzazione di cosa nostra, arrestati i nipoti del boss Giuseppe Scaduto
Articolo successivoA Castellammare torna la festa del cioccolato